Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

CCL per l’industria grafica

Versione del CCL

Contratto collettivo di lavoro : 01.01.2016 - 31.12.2018
Conferimento dell’obbligatorietà generale: (nessun dato)

Criterio di selezione (51 su 51)

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCLRamo professionaleResponsabile del CCLNumero di occupati assoggettatiNumero di aziende assoggettate

Campi di applicazione

Informazioni sintetiche sul campo d'applicazioneCampo d'applicazione geograficoCampo d'applicazione aziendaleCampo d'applicazione personaleCampo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga 

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica 

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratoriRappresentanza dei datori di lavoro

Organi paritetici

Organi d'esecuzioneFondo

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacaliDisposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personaleMisure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazioneObbligo della paceCauzione
Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Tutta la Svizzera

Ramo professionale

Industria grafica

Responsabile del CCL

Angelo Zanetti / Roland Kreuzer (syndicom)

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

Valido per tutta la Svizzera.

Articolo 104

Campo d'applicazione aziendale

Valido per le aziende affiliate a viscom che producono in Svizzera e a quelle aziende che aderiscono al CCL. In una convenzione apposita, le parti regolano le modalità di adesione per le aziende non affiliate a viscom.

Articolo 104

Campo d'applicazione personale

Valido per tutti/e i/le dipendenti occupati/e nelle aziende affiliate al viscom o in quelle che hanno aderito al CCL e che sono attivi/e nei seguenti ambiti:
a) Concezione, allestimento, preparazione dati, acquisizione dati, elaborazione dati, revisione di bozze e correzioni nei media stampati e digitali;
b) Manutenzione dei servizi di rete interni e archiviazione di dati;
c) Creazione di forme, stampa, riproduzione e copia di prodotti stampati su diversi materiali come carta, materiali sintetici e strutture metalliche;
d) Taglio, raccolta, fissaggio, rilegatura e raffinazione di prodotti stampati di ogni tipo;
e) Preparazione, smercio e distribuzione di prodotti stampati di ogni tipo.

Ai fini dell’applicazione del CCL, è determinante l’attività svolta e non l’organizzazione aziendale e il correlato assoggettamento gerarchico all’interno dell’azienda.

Ne sono esclusi:
- persone con funzioni dirigenziali, che hanno facoltà direttiva e che sono autorizzate a firmare;
- il personale addetto al servizio tecnico interno e il personale amministrativo.
- Apprendisti; per loro si applica la Convenzione sulle condizioni di tirocinio (dall’articolo 901 al 910).

Articolo 105

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

Se nessuna delle parti lo disdice prima della scadenza, con un preavviso di 6 mesi, il CCL rimane valido per un ulteriore anno.

Articolo 701

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

Angelo Zanetti (angelo.zanetti@syndicom.ch)
Roland Kreuzer (roland.kreuzer@syndicom.ch)

syndicom - Gewerkschaft Medien und Kommunikation
Monbijoustrasse 33
Postfach 6336
3001 Bern
058 817 18 18

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Salari minimi mensile dal 1.1.2016:

CategoriaCHF/mese
Qualificati/e (apprendistato di 4 anni)dal 1° al 4° anno di lavoro4'200.--
dal 5° anno di lavoro4'500.--
Qualificati/e (apprendistato di 4 anni operatori/operatrici legatorie industriali)Ramo professionale industria:dal 1° al 4° anno di lavoro3'900.--
dal 5° anno di lavoro4'500.--
Ramo professionale artigianato:dal 1° al 4° anno di lavoro3'725.--
dal 5° anno di lavoro4'325.--
Qualificati/e (apprendistato di 3 anni operatori/operatrici legatorie industriali)dal 1° al 4° anno di lavoro3'800.--
dal 5° anno di lavoro4'300.--
Qualificati/e (apprendistato di 2 anni operatori/operatrici legatorie industriali3'700.--
Non qualificati/e3'800.--
Non qualificati/e, operatori/operatrici legatorie industriali3'500.--

Articolo 220

Aumento salariale

Per informazioni:
Le trattative inerenti l’adeguamento generale dei salari hanno luogo una volta l’anno tra la direzione e la rappresentanza dei/delle lavoratori/lavoratrici.
Le parti contraenti si riuniscono una volta l’anno nel 4° trimestre per analizzare l’attuale situazione economica.

Articolo 221

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

Il/La dipendente ha diritto a una tredicesima pro rata, ammontante al salario mensile medio (supplementi per turni compresi) dell’anno di computo.

Il diritto sussiste pro rata temporis se il/la dipendente inizia o termina l’attività nel corso dell’anno civile.

Non vengono per contro calcolati nella tredicesima gli assegni familiari, i supplementi per gli straordinari (e le indennità di pasto secondo art. 802 delle disposizioni transitorie).

Articolo 222

Assegni per i figli

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Sono ore supplementari quelle prestate oltre l’orario di lavoro normale ma che rimangono entro l’orario di lavoro settimanale di 45 ore.

Il tempo supplementare è quello lavorato oltre le 45 ore settimanali.

Aziende con sistema di orario di lavoro annuale:
Il periodo di computo massimo è di un anno. Possono essere trasferite al periodo seguente al massimo 120 ore in più e 100 ore in meno. Se tale limite viene superato, le ore in meno decadono, mentre quelle in eccedenza valgono come straordinari.
Le ore supplementari sono di regola compensate in tempo (ore, giorni o settimane). Sul momento più opportuno per procedere alla compensazione, il/la dipendente e il/la datore/datrice di lavoro devono essere unanimi.

Articolo 206, 204

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Per lavoro notturno regolare:
-in tipografie di stampa commerciale dalle 23.00 alle 6.00: supplemento salariale del 50%
-in tipografie che stampano giornali dalle 23.00 alle 6.00: supplemento salariale del 70%

Per lavoro alla vigilia della domenica o di un giorno festivo, nelle aziende con lavoro notturno regolare vale:
-in tipografie di stampa commerciale dalle 17.00 alle 23.00: supplemento salariale del 50%
-in tipografie che stampano giornali dalle 17.00 alle 23.00: supplemento salariale del 70%

Per lavoro domenicale e festivo dalle 0.00 alle 24.00: supplemento salariale del 100%


Atricolo 223

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Per lavoro a turni regolare:
-in tipografie di stampa commerciale dalle 23.00 alle 6.00: supplemento salariale del 50%
-in tipografie che stampano giornali dalle 23.00 alle 6.00: supplemento salariale del 70%

Articolo 223

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

L’orario normale di lavoro è di 40 ore alla settimana, escluse le pause. In azienda può essere concordato secondo l’Art. 202 cifra 3 un orario normale di lavoro settimanale di 42 ore al massimo, escluse le pause.

– l’orario normale di lavoro quotidiano deve essere compreso fra le 6.00 e le 20.00 e non deve superare le nove ore;
– il lavoro serale (fascia oraria: dalle 20.00 alle 23.00) non dà diritto a nessun supplemento

Aziende con sistema di orario di lavoro annuale:

L’orario di lavoro annuale viene calcolato in base all’orario di lavoro giornaliero medio concordato, moltiplicato per il numero di giorni lavorativi dell’anno civile, escluse le pause ed eventuali recuperi.
L’orario di lavoro è ripartito su 5 giorni da lunedì a venerdì, fatta eccezione per le tipografie che stampano giornali o per quelle industrie che lavorano con tre o più turni.

La durata settimanale del lavoro non deve eccedere le 45 ore e, riserva fatta per l’uso di giorni di compensazione, non risulterà inferiore alle 24 ore. Se la durata sarà inferiore alle 24 ore, il/la datore/datrice di lavoro non potrà chiedere compensazione alcuna al/alla dipendente. Il tempo di lavoro oltre le 45 ore settimanali è calcolato come lavoro straordinario.
Durante 2 settimane all’anno è possibile abbassare a zero ore il limite inferiore previsto al paragrafo 1 e durante altre 2 settimane è permesso scendere al di sotto delle 24 ore.

Il giorno lavorativo deve essere di almeno 5 ore. Se viene assegnato un lavoro di una durata inferiore, almeno 5 ore giornaliere devono essere conteggiate.
La normale giornata di lavoro non deve superare 9 ore lavorative. Eccezione per turni di 12 ore in aziende che praticano il lavoro a turno con il consenso dei/delle lavoratori/lavoratrici interessati.

Articolo 202-204

Vacanze

Il diritto minimo alle vacanze pagate ogni anno civile:
Categoria d'etàNumero di giorni di vacanze
Fino a 49 anni compiuti5 settimane
Dal 50 ° anno6 settimane

Articolo 208

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

OccasioneGiorni compensati
Matrimonio2 giorni
per partecipare alla celebrazione del matrimonio di un/una figlio/figlia1 giorno
nascita di un/una figlio/figlia2 giorni
decesso del coniuge, di un/una figlio/figlia o di un genitore3 gironi
decesso dei nonni, dei suoceri, dei cognati, del genero o della nuora, del fratello o della sorella1 giorno
trasloco in caso di economia domestica propria (una volta all’anno)1 giorno
adempimento dei doveri civiciil tempo necessario
attività in uffici elettorali o giuratofino a un giorno
in caso di malattia di un/una figlio/figlia al fine di organizzarsidi regola fino a 3 giorni

Articolo 211

Giorni festivi retribuiti

Per ogni luogo di impiego, ammontano fino a 10 i giorni festivi pagati, 1° maggio compreso.

Articolo 210

Congedo di formazione

Fino a 15 dipendenti e per ogni altro contingente di 15 dipendenti o frazioni dello stesso, un/una singolo/a dipendente ha diritto annualmente a un congedo di formazione pagato di due settimane al massimo per partecipare a corsi di aggiornamento professionale. Questo diritto può anche essere ripartito fra più dipendenti.

I/Le dipendenti designati/e in questa cifra hanno inoltre diritto a un congedo di formazione supplementare di tre giorni al massimo per ogni biennio:
– i/le dipendenti incaricati/e dell’istruzione delle persone in formazione;
– gli/le esperti/e designati/e per gli esami di fine tirocinio.

Articolo 215

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Malattia:
In caso d’impedimento al lavoro a seguito di malattia non imputabile a una colpa del/della dipendente e certificata da un medico, il/la dipendente ha diritto al pagamento del salario da parte del/della datore /datrice di lavoro per una durata di 720 giorni per singolo caso. Questo corrisponde al salario netto percepito quando non è malato/a. Ciò significa che il/la dipendente deve percepire lo stesso salario come se fosse abile al lavoro. Non è invece possibile percepire un salario più alto dovuto all’esonero dai premi per le assicurazioni sociali. Se il/la dipendente percepisce anche delle prestazioni da un’assicurazione sociale (LPP, AI, ecc.), il pagamento da parte del/ della datore/datrice di lavoro si riduce in proporzione.



Il/La datore/datrice di lavoro deve assicurare il salario in caso di malattia al più tardi a decorrere dal 61° giorno. I premi effettivi per l’assicurazione sono pagati dai/dalle datori/datrici di lavoro e dai/ dalle dipendenti in ragione del 50% a testa. Non sono tenuti a stipulare un’assicurazione quei/quelle datori/datrici di lavoro che garantiscono una copertura equivalente del rischio con i mezzi propri.

Infortunio:
Dal primo giorno d’infortunio il/la dipendente ha diritto al pagamento del salario nella misura del 100% durante il primo mese e dell’80% a partire dal secondo mese. La durata delle prestazioni identica a quella dell’assicurazione infortuni.
I/Le dipendenti sono obbligatoriamente assicurati/e per le conseguenze sia degli infortuni professionali che di quelli non professionali. I premi dell’assicurazione infortuni professionali sono a carico del/della datore/datrice di lavoro, quelli dell’assicurazione infortuni non professionali sono a carico del/della dipendente e vengono dedotti mensilmente dal salario. In caso di riduzione delle prestazioni da parte dell’assicurazione infortuni, il/la dipendente ha diritto solo alla prestazione ridotta.

A decorrere dal 31° giorno il/la dipendente può assicurare il 20% del salario pieno sia presso l’assicurazione del/della datore/datrice di lavoro, sia, quale affiliato/a, presso la cassa malati del proprio sindacato. I premi d’assicurazione per questo 20% sono a carico del/della dipendente, vengono dedotti dal salario e versati direttamente alla cassa malati scelta dal/dalla dipendente.

Articolo 212 e 214

Congedo maternità / paternità / parentale

Congedo maternità:
In caso di maternità, la lavoratrice ha diritto a un’assenza pagata di 16 settimane, senza dover produrre un certificato medico. Durante questo periodo la lavoratrice ha diritto al pagamento, da parte del/della datore/datrice di lavoro del 100% del salario durante il primo mese e dell’80% durante i mesi successivi.

Se la lavoratrice è stata assunta dall’azienda meno di 270 giorni prima del parto, ha diritto solo al pagamento del salario di un mese. Inoltre le saranno versate eventuali altre indennità corrisposte dall’assicurazione maternità.

Articolo 213

Servizio militare / civile / di protezione civile

Tipo di servizio% del salario
Servizio civile (ovvero il servizio «lungo» di 6 mesi) e in ferma continuata, scuola reclute, formazione dei quadri ed i relativi servizi50%
Corsi obbligatori di ripetizione, corsi complementari, quelli per i quadri nonché per le operazioni di servizio civile100%

Articolo 216

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Contributi

Fondo paritetico / contributi per le spese di esecuzione / contributi per il perfezionamento

Contributo ai costi d’esecuzione all’anno:

Per i/le datori/datrici di lavoro:

PerContributo CHF
Lavoratore/Lavoratrice qualificato/a360.--
Lavoratore/Lavoratrice non qualificato/a180.--

Per il lavoratore/trice:

ChiContributo CHF
Lavoratore/Lavoratrice qualificato/a360.--
Lavoratore/Lavoratrice non qualificato/a180.--

Per i membri di viscom, syndicom e Syna il contributo ai costi d’esecuzione è incluso nella quota d’iscrizione.

Articolo 608

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

La partecipazione dei/delle dipendenti alla vita dell’azienda ha i seguenti obiettivi:
– lo sviluppo personale dei/delle dipendenti e la soddisfazione sul posto di lavoro;
– il rafforzamento dei diritti di partecipazione e della corresponsabilità dei/delle dipendenti;
– la promozione di un buon clima aziendale;
– la promozione della competitività dell’azienda;
– la realizzazione della parità di diritti tra uomo e donna;
– la prevenzione di molestie sessuali.

Articolo 301

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Subordinazione al CCL:
– poligrafo/a AFC;
– tecnologo/a di stampa AFC;
– ideatore/ideatrice multimediale AFC;
– operatore/operatrice postpress AFC;
– assistente alla stampa e all’allestimento CFP.
Vacanze:
L’azienda formatrice deve concedere alla persona in formazione durante ogni anno di tirocinio cinque settimane di vacanza, di cui almeno due settimane consecutive.

Ore supplementari:
Solo durante l’ultimo anno di tirocinio può essere chiesto alla persona in formazione di prestare ore supplementari.

Salari minimi durante la formazione:
ApprendistiSalario mensile
1° anno di apprendistatoCHF 600.--*
2° anno di apprendistatoCHF 800.--
3° anno di apprendistatoCHF 1'000.--
4° anno di apprendistatoCHF 1'400.--
*= Il salario minimo per i/le poligrafi/e durante il 1° anno di formazione, ad eccezione di speciali convenzioni cantonali, ammonta a CHF 300.– mensili.

Anche le apprendiste e gli apprendisti hanno diritto alla tredicesima mensilità.

Articolo 901 e 904 a 907

Disdetta

Termine di preavviso

Anno di servizioDisdetta
Durante il periodo di prova7 giorni
Dopo il periodo di prova1 mese
Dopo il primo anno di servizio2 mesi
Dopo il nono anno di servizio3 mesi
Dopo il ventesimo anno di servizio e dopo il compimento del sessantesimo anno d'età6 mesi
Dopo il reggiungimento dell'età AVSfanno stato termini di disdetta legali

Articolo 218

Protezione contro il licenziamento

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

Sindacati syndicom e Syna

Rappresentanza dei datori di lavoro

Viscom swiss print & communication association

Organi paritetici

Fondo

Le parti contraenti gestiscono un fondo per l’amministrazione dei contributi per i costi di esecuzione.

Articolo 106

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

Per svolgere la loro attività, i membri della RL hanno diritto al seguente tempo libero:
Numero di colaboratoriGiorni
da 20 a 40 colaboratori3 membri RL, ½ giornata pro capite al mese
da 41 a 100 colaboratori5 membri RL, ½ giornata pro capite al mese
da 101 colaboratori7 membri RL, ½ giornata pro capite al mese

Articolo 307

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazione

Liti fra le parti connesse con questo CCL vengono giudicate definitivamente da un Tribunale arbitrale.

Articolo 112

Obbligo della pace

Le parti contraenti si assoggettano alla pace del lavoro assoluta.
Pertanto risultano essere delle violazioni contrattuali tutte le misure unilaterali contro la stabilità o l’applicazione del CCL o delle altre convenzioni stipulate.

Articolo 102

Documenti e link  inizio pagina
» CCL industria grafica 2016 (744 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.2)