Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

CCL per i dipendenti delle imprese forestali del Cantone Ticino

Versione del CCL

Contratto collettivo di lavoro : dal 01.10.2016
Conferimento dell’obbligatorietà generale: 01.10.2016 - 30.06.2018

Criterio di selezione (51 su 51)

Condizioni di lavoro

Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Cantonale

Ramo professionale

Aziende forestali

Responsabile del CCL

Organizzazione Cristiano Sociale ticinese (OSCT)
Segretariato cantonale
via S. Balestra 19, CH-6900 Lugano
T 091 921 15 51 - F 091 923 53 65

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

Le disposizioni del presente contratto collettivo di lavoro (CCL) sono valevoli su tutto il territorio del cantone Ticino.

Articolo 2

Campo d'applicazione aziendale

Applicabili ai dipendenti e agli apprendisti, dei membri dell’ ASIF, Associazione Imprenditori Forestali della Svizzera italiana e delle ditte che hanno sottoscritto individualmente il CCL.

Articolo 2

Campo d'applicazione personale

Applicabili ai dipendenti e agli apprendisti, dei membri dell’ ASIF, Associazione Imprenditori Forestali della Svizzera italiana e delle ditte che hanno sottoscritto individualmente il CCL. Il personale dirigente e amministrativo non è sottoposto al CCL.

Articolo 2

Campo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generale

L’obbligatorietà generale è applicabile su tutto il territorio del Cantone Ticino.

Articolo 3: Conferimento del carattere obbligatorio generale

Campo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni dichiarate di obbligatorietà generale sono applicabili:
A) dal profilo aziendale, a tutte le imprese forestali.

Articolo 4: Conferimento del carattere obbligatorio generale

Campo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni dichiarate di obbligatorietà generale sono applicabili:
A) dal profilo aziendale, a tutte le imprese forestali.
B) dal profilo professionale, a tutti i dipendenti e agli apprendisti delle imprese menzionate alla lettera A), ad esclusione del personale dirigente e amministrativo.

Articolo 4: Conferimento del carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

Se non è disdetto con almeno sei mesi di anticipo, esso si ritiene rinnovato per un altro anno e cosi di seguito.

Articolo 35.2

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

CPF Commissione Paretica del settore Forestale
Curzio Castelli, segretario
casella postale 13
6527 Lodrino
0800 18 0100
CPForestale@ticino.com

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

A partire dal 1° gennaio 2013

(dichiarato d’obbligatorietà generale a partire dal 1° luglio 2013)
Funzione personale non dirigenteSalario minimo mensileSalario minimo all’ora/base
Ingegnere forestale SUPCHF 5’545.--CHF 29.50
Forestale STCHF 5’070.--CHF 27.--
Capo squadraCHF 4’634.--CHF 24.65
Selvicoltore qualificatoCHF 4’408.--CHF 23.45
Operaio forestaleCHF 4’182.--CHF 22.25
Ausiliario forestaleCHF 3’966.--CHF 21.10
Operaio qualificatoCHF 4’209.--CHF 22.40

Nei primi due anni d’impiego dopo l’apprendistato, il salario minimo può essere:
a) nel primo anno d’impiego l’80%
b) nel secondo anno d’impiego il 90% del salario minimo.

Articolo 10

Aumento salariale

Per informazione:
Le parti firmatarie del CCL si impegnano a trattare annualmente l’adeguamento del salario al rincaro.
Il rincaro sarà concesso in tutto o in parte soltanto se le condizioni aziendali e di mercato lo permettono.

Articolo 11

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

I lavoratori sottoposti al contratto collettivo ricevono una tredicesima mensilità (8.33%).
Se il rapporto di lavoro non dura un intero anno, la tredicesima mensilità è versata proporzionalmente alla durata del rapporto di lavoro nell’anno considerato.

Articolo 12

Assegni per i figli

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

È lavoro straordinario tutto quanto eccede l’orario settimanale di 43.5 ore.
Le ore supplementari sono compensate, di regola, con altrettante ore di congedo, da effettuare, in accordo tra datore di lavoro e lavoratore, di regola entro la fine del semestre successivo.
Qualora le ore supplementari non possano essere compensate, vengono concessi i seguenti supplementi sullo stipendio di base:
a) 25% per ore supplementari diurne;
b) 50% per ore supplementari notturne, nelle domeniche e nei giorni festivi riconosciuti.

Articolo 8

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Rimborso spese

Il datore di lavoro organizza l’alloggio del lavoratore quando il cantiere dura un certo tempo e si trova in luogo distante dalla sede della ditta.
Se il cantiere è fuori Cantone (Mesolcina e Calanca incluse) e il datore di lavoro non organizza l’alloggio del personale, al dipendente spettano un’indennità massima di fr. 18.– per pasto principale e di CHF 60.-- massima per ogni pernottamento.

Per l’uso del mezzo di trasporto privato per bisogni aziendali, al lavoratore vengono corrisposte le seguenti indennità.
– autovettura: CHF -.60 al km
– motocicletta: CHF -.30 al km
– ciclomotore: CHF -.20 al km

Articolo 15

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

2’262 ore annue, 43.5 ore alla settimana, 8.7 ore il giorno

Negli orari sono compresi 15 minuti per la pausa mattutina e 15 per quella pomeridiana

Articolo 7

Vacanze

EtàVacanze annuali
fino al 20° anno di età e dopo il compimento del 50° anno di età25 giorni
dal 35° al 49° anno22.5 giorni
negli altri casi

20 giorni


Articolo 16.1

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

Congedi pagatiGiorni
formazione professionale concordata con il datore di lavoroal massimo 5 giorni
svolgimento di affari pubblici o sindacali autorizzati dal datore di lavoroal massimo 5 giorni
svolgimento di un compito di volontariato sociale autorizzato dal datore di lavoroal massimo 5 giorni
proprio matrimonio5 giorni consecutivi
decesso del coniuge, convivente o dei figli3 giorni consecutivi
decesso dei genitori, dei fratelli o dei suoceri2 giorni consecutivi
decesso di altri familiari1 giorno
nascita dei figli1 giorno
matrimonio dei figli o dei fratelli1 giorno
trasloco1 giorno se non è connesso con il termine del rapporto di lavoro e al massimo una volta l’anno
visita di reclutamento1 giorno o in base alla convocazione della divisione militare
ispezione delle armi e dell’equipaggiamentomezza giornata (se la località ove ha luogo l’ispezione è così lontana dal luogo di lavoro o di domicilio che il lavoratore non può più presentarsi al lavoro il medesimo giorno: 1 giorno)
riconsegna dell’equipaggiamento militare1 giorno

Articolo 25

Giorni festivi retribuiti

Sono riconosciuti, e quindi non comportano alcuna riduzione di salario, 9 giorni festivi infrasettimanali previsti dal decreto legislativo concernente i giorni festivi nel Cantone:
Capodanno, Epifania, Lunedì di Pasqua, Ascensione, Festa Nazionale, Assunzione, Ognissanti, Natale, Santo Stefano

Articolo 9

Congedo di formazione

Il lavoratore ha diritto ai seguenti congedi per anno civile senza deduzione di salario:
- al massimo 5 giornia per la formazione professionale concordata con il datore di lavoro

Articolo 25

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Malattia:
Il lavoratore percepisce un’indennità pari al 80% del salario dal 1° giorno per 720 giorni complessivamente sull’arco di 900 giorni. Il datore di lavoro assume il premio per questa assicurazione fino al 2.5% del salario AVS; la parte di premio eccedente è a carico del lavoratore. Se il premio complessivo supera il 5%, la differenza è ripartita al 50%.

Infortunio:
Il lavoratore percepisce un’indennità pari al 80% del salario a far tempo dal 1° giorno per infortuni sia professionali sia non professionali.

Articoli 20 e 21

Congedo maternità / paternità / parentale

Congedo paternità: 1 giorno

Articolo 25

Servizio militare / civile / di protezione civile

Servizio militare, civile e di protezione civile obbligatori:
a) Durante l’intera scuola reclute:
- celibi o nubili 50%
- coniugati o celibi/nubili con persone a carico 80%
b) Durante altri servizi militari o di protezione civile obbligatori annuali:
- durante quattro settimane per tutti i militi 100%
dalla quinta settimana
- celibi o nubili 50%
- coniugati o celibi/nubili con persone a carico 80%

Articolo 18

Contributi

Fondo paritetico / contributi per le spese di esecuzione / contributi per il perfezionamento

Contributo professionale:
- lavoratori: 0.7% del salario AVS percepito
- datori di lavoro: 0.3% dei salari AVS versati
(affiliate all’ASIF: 0.1%)

Articolo 33.1

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

Nel rapporto di lavoro il datore di lavoro è tenuto a prendersi cura dell’integrità fisica e della salute dei lavoratori, a rispettare e a proteggere la loro personalità. A questo scopo, egli deve adottare le adeguate misure che le circostanze richiedono, avuto riguardo dell’esperienza acquisita. Per l’adozione dei provvedimenti di natura tecnica fanno stato le direttive della Commissione federale sulla sicurezza sul lavoro, segnatamente quelle relative all’esecuzione dei lavori forestali e alla prevenzione degli infortuni.
Il lavoratore si obbliga a lavorare rispettando le misure di sicurezza e di prevenzione imposte dalla SUVA, dal datore di lavoro e dalla Commissione federale sulla sicurezza sul lavoro.
Nel limite del possibile e dove la durata e l’importanza del lavoro lo giustifichino, sarà messo a disposizione dei lavoratori un vano, locale o baracca, pulito e riscaldabile, per pranzi e pause.

Articolo 5

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Subordinazione al CCL:
Le disposizioni del contratto collettivo sono applicabili ai dipendenti e agli apprendisti. Agli apprendisti si applic in via principale il contratto di tirocinio. Il presente contratto si applica in via accessoria: più precisamente, sono applicabili anche agli apprendisti gli art. 4.1 fino a 4.5, art. 23.1 fino a 23.5 e l’art. 25. Gli apprendisti iniziano il lavoro assieme agli altri dipendenti della ditta e rispettano l’orario aziendale, fatto salvo quanto previsto dagli art. 31 cpv. 1, 2 e 4 LL; art. 16 cpv. 1 e 2 OLL5, art. 17 OLL5.

Vacanze (confrome alla legge):
- fino a 20 anni compiutii: 30 giorni/anno
- congedo giovanile (fino a 30 anni di età, per svolgere del volontariato nel campo delle attività giovanili, senza diritto alla retribuzione): 5 giorni di formazione supplementari

Salario:
Nei primi due anni d’impiego dopo l’apprendistato, il salario minimo può essere:
a) nel primo anno d’impiego l’80%
b) nel secondo anno d’impiego il 90% del salario minimo di cui all’art. 10.1.

Articoli 2, 10 e 16; 329e CO

Disdetta

Termine di preavviso

Anno di servizioDisdetta
Durante il periodo di prova (3 mesi)7 giorni
Dal 1° al 6° anno di servizio1 mese
Dal 7°2 mesi

Articolo 27

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

Sindacato dell'Organizzazione Cristiano Sociale Ticinese (OCST)
Sindacati Indipendenti Ticinesi (SIT)

Rappresentanza dei datori di lavoro

Associazione Imprenditori Forestali della Svizzera italiana (ASIF)

Organi paritetici

Organi d'esecuzione

Per promuovere la collaborazione tra le parti firmatarie del CCL è costituita una commissione paritetica con i seguenti compiti:
a) vigilare e controllare l’applicazione del CCL;
b) interpretare le disposizioni contrattuali;
c) mediare eventuali divergenze sorte per l’interpretazione e l’applicazione del contratto collettivo;
d) decidere inappellabilmente e definitivamente, dopo aver sentito le parti ed aver assunto gli elementi probanti che reputa necessari, sulla contestazione della sanzione (art. 30 CCL)

Articolo 32

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disciplina sui conflitti

Obbligo della pace

Il presente contratto vuole garantire la pace sociale a’ sensi dell’articolo 357a capoverso 2 CO.

Articolo 1

Documenti e link  inizio pagina
» Decreto del Consiglio federale che conferisce obbligatorietà generale
» CCL per i dipendenti delle imprese forestali del Cantone Ticino 2013 (77 KB, PDF)
» Salari minimi dal 1° gennaio 2014 (13 KB, PDF)
» Salari minimi dal 1° gennaio 2015 (13 KB, PDF)
» Salari minimi dal 1° gennaio 2016 (6 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.4)