Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

Contratto normale di lavoro per il personale domestico (CNL personale domestico)

Versione del CCL

Contratto collettivo di lavoro : (nessun dato)
Conferimento dell’obbligatorietà generale: 01.01.2017 - 31.12.2019
Il CNL per il personale domestico è valido per l’intero territorio svizzero ad eccezione del Cantone di Ginevra

Criterio di selezione (51 su 51)

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCLRamo professionaleResponsabile del CCLNumero di occupati assoggettatiNumero di aziende assoggettate

Campi di applicazione

Informazioni sintetiche sul campo d'applicazioneCampo d'applicazione geograficoCampo d'applicazione aziendaleCampo d'applicazione personaleCampo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga 

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica 

Partenariato sociale

Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Contratto normale di lavoro con salari minimi obbligatori

Ramo professionale

Economia domestica

Responsabile del CCL

Consiglio federale svizzero

Campi di applicazione

Informazioni sintetiche sul campo d'applicazione

Il CNL per il personale domestico è valido per l’intero territorio svizzero ad eccezione del Cantone di Ginevra

Campo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generale

-Il CNL per il personale domestico è valido per l’intero territorio svizzero ad eccezione del Cantone di Ginevra
-Nei Cantoni in cui esiste già, al momento dell’entrata in vigore della presente ordinanza, un contratto normale di lavoro cantonale per il personale domestico secondo l’articolo 360a CO, l’ordinanza non viene applicata fintantoché è in vigore il contratto normale di lavoro cantonale.

Articoli 1 e 2: Stato: 1° gennaio 2017

Campo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generale

La presente ordinanza vale per tutti i rapporti di lavoro tra i lavoratori che svolgono attività di economia domestica in un’economia domestica privata e i loro datori di lavoro.
Le economie domestiche collettive quali case di cura, pensioni, ospedali, ecc. non sono contemplate.

Sono considerate attività di economia domestica utili alla cura generale dell’economia domestica in particolare:
a. eseguire lavori di pulizia;
b. provvedere alla cura della biancheria;
c. fare la spesa;
d. cucinare;
e. collaborare all’assistenza di bambini, anziani e malati;
f. aiutare anziani e malati nella gestione dei problemi quotidiani.

Articoli 2 e 3

Campo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

1 La presente ordinanza vale per tutti i rapporti di lavoro tra i lavoratori che svolgono attività di economia domestica in un’economia domestica privata e i loro datori di lavoro.

2 Essa non è applicabile ai rapporti di lavoro tra persone legate da uno dei seguenti rapporti:
a. moglie e marito;
b. partner registrato;
c. parente in linea diretta e rispettivo coniuge o partner registrato;
d. convivente.
3 Essa non è applicabile ai rapporti di lavoro con le persone seguenti:
a. lavoratori alla pari;
b. giovani occupati occasionalmente ed esclusivamente per la sorveglianza di bambini;
c. persone che curano i bambini al di fuori della famiglia (mamme diurne, servizio di refezione);
d. praticanti che svolgono un periodo di pratica professionale presso un istituto di formazione situato in Svizzera nell’ambito di una formazione professionale di base;
e. persone vincolate da un rapporto di tirocinio nell’economia domestica;
f. persone il cui rapporto di lavoro sottostà al diritto pubblico della Confederazione, dei Cantoni o dei Comuni o al diritto internazionale pubblico;
g. persone impiegate presso un’organizzazione di diritto pubblico o un’organizzazione di utilità pubblica con un mandato pubblico;
h. personale domestico di economie domestiche agricole che sottostà a un contratto normale di lavoro per lavoratori agricoli;
i. lavoratori occupati per meno di cinque ore alla settimana in media presso lo stesso datore di lavoro;
j. lavoratori che sottostanno a un contratto collettivo di lavoro di obbligatorietà generale;
k. lavoratori in possesso di una carta di legittimazione E o F del Dipartimento federale degli affari esteri impiegati come personale domestico di una persona beneficiaria secondo l’articolo 2 capoverso 2 della legge del 22 giugno 2007 sullo Stato ospite.

Articolo 2

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Salario orario minimo lordo (entrata in vigore il 1° gennaio 2017; senza indennità per vacanze e giorni festivi pagati):
- per lavoratore non qualificato: CHF 18.90
- per lavoratore non qualificato con almeno quattro anni di esperienza professionale nell’economia domestica: CHF 20.75
- per lavoratore qualificato con AFC (un attestato federale di capacità di impiegata/impiegato d’economia domestica o che hanno conseguito una formazione professionale di base di almeno tre anni, adeguata all’attività da svolgere): CHF 22.85
- per lavoratore qualificato con CFP (un certificato federale di formazione pratica di addetta/addetto d’economia domestica o che hanno conseguito una formazione professionale di base di almeno due anni, adeguata all’attività da svolgere): CHF 20.75

Per i lavoratori la cui capacità di rendimento nelle attività di economia domestica è compromessa in modo permanente per motivi di salute può essere convenuto un salario diverso dal salario minimo stabilito all’articolo 5. In simili casi i salari minimi hanno un valore indicativo.
La deroga al salario minimo deve fondarsi su un accordo scritto facente riferimento alla capacità di rendimento compromessa del lavoratore.
Se un lavoratore percepisce una parte del salario sotto forma di vitto o alloggio, il valore di queste prestazioni si basa sugli importi indicati all’articolo 11 dell’ordinanza del 31 ottobre 1947 sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti.

CNL Articoli 4, 5, 6 e 7; modifica del 9 dicembre 2016

Categorie salariali

Il salario minimo è fissato in base alle seguenti categorie:
a. non qualificato;
b. non qualificato con almeno quattro anni di esperienza professionale nell’economia domestica;
c. qualificato.

L’esperienza professionale nell’economia domestica è riconosciuta se comprende diverse attività di economia domestica la cui durata minima è di cinque ore alla settimana in media. Al momento dell’entrata in servizio il lavoratore deve essere in grado di comprovare la sua esperienza professionale.

Sono considerati qualificati i lavoratori in possesso di:
a. un attestato federale di capacità (AFC) di impiegata/impiegato d’economia domestica o che hanno conseguito una formazione professionale di base di almeno tre anni che sia adeguata all’attività da svolgere;
b. un certificato federale di formazione pratica (CFP) di addetta/addetto d’economia domestica o che hanno conseguito una formazione professionale di base di almeno due anni che sia adeguata all’attività da svolgere.

CNL Articolo 4

Aumento salariale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Assegni per i figli

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Rimborso spese

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Altri supplementi

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

Attenzione:
Per lavoratori temporanei: 42 ore/semana

CCL per il settore del prestito di personale: Articolo 12

Vacanze

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Giorni festivi retribuiti

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Congedo di formazione

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Congedo maternità / paternità / parentale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Servizio militare / civile / di protezione civile

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disdetta

Termine di preavviso

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Protezione contro il licenziamento

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Partenariato sociale

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Documenti e link  inizio pagina
» Contratti normali di lavoro che stabiliscono salari minimi obbligatori (SECO)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.4)