Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

CCL-N del gruppo Migros

Versione del CCL

Contratto collettivo di lavoro : 01.01.2015 - 31.12.2018
Conferimento dell’obbligatorietà generale: (nessun dato)

Criterio di selezione (51 su 51)

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCLRamo professionaleResponsabile del CCLNumero di occupati assoggettatiNumero di aziende assoggettate

Campi di applicazione

Informazioni sintetiche sul campo d'applicazioneCampo d'applicazione geograficoCampo d'applicazione aziendaleCampo d'applicazione personaleCampo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga 

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica 
Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

CCL aziendali
Tutta la Svizzera

Ramo professionale

Commercio al dettaglio (centri commerciali compresi)

Responsabile del CCL

Società degli impiegati di commercio (SIC Svizzera)

Numero di occupati assoggettati

50'000 (2014), 60'000 (2011)

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

Il contratto è valido per tutto il territorio della Confederazione Svizzera (contratto di società).

Articolo 2.1

Campo d'applicazione aziendale

In linea di principio, si applica nelle seguenti imprese Migros:
a) nella FCM in quanto impresa a sé stante;
b) nelle imprese industriali, imprese di servizi e altre imprese Migros contraenti secondo l'appendice 1;
c) nelle Società Cooperative Migros contraenti.

Articolo 2.2

Campo d'applicazione personale

Sono sottoposti obbligatoriamente al presente contratto tutte le collaboratrici e tutti i collaboratori a tempo pieno o a tempo parziale assunti dalle imprese Migros, ai sensi della cifra 2.2, a tempo indeterminato o determinato.

Il presente contratto non si applica alle collaboratrici e ai collaboratori seguenti:
a) ai membri della direzione e ai quadri;
b) alle collaboratrici e ai collaboratori con contratto di lavoro di tre mesi al massimo; se il rapporto di lavoro viene prolungato oltre la durata di tre mesi, il presente contratto è applicabile a partire dal momento in cui è stata convenuta espressamente o tacitamente la proroga o la stipulazione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato;
c) ai collaboratori che lavorano a tempo parziale per un’impresa Migros a un tasso di occupazione inferiore al 20 per cento;
d) alle persone in formazione; tuttavia, le disposizioni del presente contratto si applicano per analogia agli apprendisti; le persone in formazione con rapporto di lavoro a tempo indeterminato possono chiedere di essere assoggettate al presente contratto se si impegnano per iscritto ad adempiere gli obblighi connessi all’assoggettamento;
e) alle persone che hanno raggiunto l’età di pensionamento AVS e a quelle che percepiscono una rendita di vecchiaia dall’AVS o prestazioni di vecchiaia dalla previdenza professionale obbligatoria e sovraobbligatoria.

Non sono esclusi dall’assoggettamento al presente contratto le collaboratrici e i collaboratori che, con il consenso dell’impresa Migros, rimangono al servizio della stessa oltre l’età di pensionamento regolamentare della CPM e differiscono il percepimento della rendita di vecchiaia.

Articolo 3

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

Le parti contraenti si impegnano a intavolare tempestivamente, prima della scadenza del contratto, trattative in vista del suo rinnovo.

Articolo 69.2+4

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

Commissione nazionale
Commissione nazionale del Gruppo Migros
Casella postale 1766
Limmatstrasse 152
8031 Zurigo
044 277 22 44
lako@migros.ch

SIC Svizzera
Società degli impiegati di commercio
Via Vallone 27
6500 Bellinzona
091 821 01 01
info@sicticino.ch
www.sicticino.ch

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Salario minimo dal 1° gennaio 2015: CHF 3'900.--.

I dirigenti e la commissione del personale di una società possono accordarsi per un salario minimo inferiore, a condizione che ciò è necessario per ragioni economiche o regionali.

Salari di riferimento dal 1° gennaio 2015:
FormazioneSalario
Formazione di base di 4 anniCHF 4'300.--
Formazione di base di 3 anniCHF 4'100.--
Formazione di base di 2 anniCHF 4'000.--

Articolo 38.2; accordo salariale Migros 2015

Aumento salariale

2015:
La masse salariale aumenta da 0.7 a 1.2%.

Per informazione:
Le parti contraenti svolgono annualmente trattative sugli deguamenti salariali per l’inizio del nuovo anno civile.

Articolo 38.2; accordo salariale Migros 2015

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

Tredicesima mensilità:
Le collaboratrici e i collaboratori hanno diritto a una tredicesima mensilità per ogni anno civile. Se il rapporto di lavoro termina o inizia nel corso dell'anno civile, la collaboratrice o il collaboratore ha diritto a una quota proporzionale della tredicesima.

Premi di fedeltà:
Premi di fedeltàin denaro o sotto forma di congedo pagato
dopo 5 anni di servizioCHF 1'500.-- o 5 giorni
dopo 10 anni di servizioCHF 2'500.-- o 10 giorni
dopo 15 anni di servizioCHF 3'500.-- o 15 giorni
dopo 20 anni di servizioCHF 4'500.-- o 20 giorni
dopo 25 anni di servizioCHF 5'500.-- o 20 giorni
dopo 30 anni di servizioCHF 6'500.-- o 20 giorni
dopo 35 anni di servizioCHF 7'500.-- o 20 giorni
dopo 40 anni di servizioCHF 8'500.-- o 20 giorni

Articoli 39.1 e 43; appendice 2

Assegni per i figli

Le parti contraenti garantiscono che le imprese verseranno alle collaboratrici e ai collaboratori almeno gli assegni per i figli, assegni di nascita e assegni familiari minimi previsti dalle pertinenti leggi cantonali. Entro i limiti delle loro possibilità, le imprese possono sostenere le famiglie con figli con prestazioni più estese.

Articolo 40

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Le collaboratrici e i collaboratori sono tenuti a prestare ore di lavoro straordinario nella misura in cui lo si possa ragionevolmente pretendere da loro in base al principio della buona fede.

Il lavoro straordinario deve in linea di massima essere compensato mediante tempo libero di durata equivalente (rapporto 1:1). Se non è compensato mediante tempo libero, il lavoro straordinario deve essere retribuito tenendo conto del supplemento legale minimo del 25%.

E possibile convenire per quanto concerne il lavoro straordinario, che le ore supplementari che devono essere prestate normalmente, vengano compensate con un importo forfettario; oppure che le ore supplementari vengano retribuite con il supplemento di salario soltanto quando occorre lavorare oltre le ore supplementari che devono essere prestate normalmente.

Articolo 31

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Rimborso spese

Gli esborsi sostenuti in rapporto con l’attività lavorativa vengono indennizzati in base al regolamento interno dell’impresa. Se un collaboratore utilizza il veicolo
privato per la propria attività d’intesa con l’impresa, l’uso del veicolo viene indennizzato in base al regolamento interno all’impresa.

Articolo 41.2

Altri supplementi

Le indennità e i supplementi il cui versamento non è obbligatoriamente previsto dalla legge, o che eccedono i minimi previsti dalla legge, vengono definiti dalle imprese. Dette indennità e supplementi possono essere inclusi in un accordo settoriale ai sensi della cifra 60 o in un accordo aziendale ai sensi della cifra 61.

Articolo 41

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

La durata normale del lavoro settimanale per le collaboratrici e i collaboratori a tempo pieno è pari a 41 ore (tasso di occupazione = 100%). Essa deve essere rispettata in media nell'arco di un periodo massimo di 12 mesi. È considerata occupazione a tempo pieno (tasso del 100%) anche una durata normale del lavoro settimanale di 40 ore, se contemporaneamente la durata delle vacanze viene ridotta di una settimana.

Articolo 28.1

Vacanze

Categoria d'ètaVacanze
A decorrere dal primo giorno di lavoro stabilito nel contratto e fino al 20° anno di servizio5 settimane
Giovani fino a 20 anni compiuti e apprendisti6 settimane
A decorrere dal 21° anno di servizio o dall'età di 50 anni6 settimane
A decorrere dal 31° anno di servizio o dall'età di 60 anni7 settimane

Articolo 32

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

OccasioneGiorni compensati
Proprio matrimonio3 giorni lavorativi
Matrimonio di genitori, fratelli e sorelle, figli o abiatici (figli di figli)1 giorno lavorativo
Decesso del coniuge o del convivente, di figli propri o di un genitore5 giorni lavorativi
Decesso del suocero o della suocera, rispettivamente di un genero, di una nuora o di un fratello o una sorella2 giorni lavorativi
Decesso di un nonno o una nonna, di abiatici, di un cognato o una cognata, di una zia o uno zio1 giorno lavorativo
Trasloco in un altro appartamento (eccettuato il trasloco in un altro monolocale ammobiliato)1 giorno lavorativo
Riconsegna dell'equipaggiamento militare½ giornata di lavoro
Congedo di paternità/adozione3 settimane (rgli può inoltre chiedere fino a 2 settimane di congedo supplementare non pagato)

I genitori acquisiti (patrigno e matrigna) e affidatari sono equiparati ai genitori naturali, le coppie omosessuali ai coniugi e conviventi.

Alle collaboratrici o ai collaboratori che, in caso di malattia di un figlio proprio o di un familiare che vive nella stessa economia domestica e nel territorio di validità del presente contratto, comprovano di non avere a disposizione nessuna persona che possa prendersene cura, è di regola accordato a tal fine un congedo fino a tre giorni con pieno diritto al salario.

Articoli 36 e 48

Giorni festivi retribuiti

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Congedo di formazione

Ai membri delle Commissioni del personale o di un altro organo dell'impresa, ai membri del Consiglio di fondazione della CPM e ai delegati che intendono partecipare ad assemblee professionali o seguire corsi di perfezionamento organizzati da associazioni di lavoratori firmatarie o da associazioni professionali viene concesso un congedo pagato pari di regola a 5 giorni l'anno. A tale scopo, occorre presentare tempestivamente una domanda corredata del programma del corso o del convegno.

I membri delle associazioni contraenti che intendono partecipare a corsi o convegni della loro associazione devono presentare tempestivamente ai servizi aziendali designati una domanda di congedo di formazione corredata del programma. Su simili richieste si deciderà di caso in caso.

Articolo 37

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Malattia
Prestazione: 100% durante 730 giorni
Premi: I contributi per l'assicurazione collettiva di indennità giornaliera in caso di malattia sono a carico dell'impresa nonché delle collaboratrici e dei collaboratori. Il contributo dell‟impresa non deve essere inferiore al contributo versato dalla collaboratrice o dal collaboratore.

Infortiunio
L'impresa assicura le collaboratrici e i collaboratori contro le conseguenze di infortuni professionali; il personale occupato a tempo pieno è assicurato anche contro le conseguenze di infortuni non professionali. Il personale occupato a tempo parziale è anch‟esso assicurato contro gli infortuni non professionali se lavora almeno 8 ore a settimana conformemente a quanto previsto dalla LAINF.

Prestazione: Durante minimo 3 mesi 100% dal salario, al più tardi però fino al momento in cui inizia a essere versata una rendita.

Premi: Il premio dell'assicurazione contro gli infortuni professionali è pagato dall‟impresa. Il premio dell‟assicurazione contro gli infortuni non professionali è a carico delle collaboratrici e dei collaboratori.

Articoli 45 e 46

Congedo maternità / paternità / parentale

Congedo di maternità: 16 settimane, 100% dal salario.

Congedo di paternità/adozione: Congedo pagato di 3 settimane. Egli può inoltre chiedere fino a 2 settimane di congedo supplementare non pagato.

Articolo 48

Servizio militare / civile / di protezione civile

Durante la scuola reclute e i periodi di servizio equiparati e i servizi di avanzamento nell'Esercito svizzero, l'indennità di perdita di guadagno legale è completata come segue:
ChiIndennità
Collaboratori senza obblighi di mantenimento nei confronti di figli75 per cento del salario netto completo durante il periodo della scuola reclute e i periodi di servizio equiparati
100 per cento del salario netto completo durante i servizi normali e di avanzamento, fino a quattro settimane per anno civile
Collaboratori con obblighi di mantenimento nei confronti di figliIl salario netto completo

Articolo 50

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

Il pensionamento anticipato prima del raggiungimento dell’età di pensionamento ordinaria (63 anni compiuti) è possibile al più presto il primo giorno del mese successivo al compimento dei 58 anni d’età. La rendita di vecchiaia, calcolata in base agli anni di assicurazione conteggiati fino al pensionamento anticipato, viene ridotta dello 0.15% per ogni mese intero di anticipo.

Articolo 24 Regolamento di previdenza della cassa pensioni migros 2008

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

Le imprese creano tra i collaboratori un clima di reciproco rispetto e di tolleranza che escluda discriminazioni fondate in particolare sul sesso, sull’età, sulla provenienza, sulla razza, sulle inclinazioni sessuali, sulla lingua, sulla posizione
sociale, sulle convinzioni religiose, filosofiche o politiche o su una qualunque disabilità, e che non tolleri il mobbing e altre molestie sessuali o di altro genere.

Articolo 16.2

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

Principio
Le parti contraenti promuovono attivamente la realizzazione delle pari opportunità all'interno del Gruppo Migros. In caso di necessità, discutono le questioni che emergono in tale contesto in seno alla Commissione paritetica.

Alle imprese si raccomanda in particolare
- di promuovere il perfezionamento professionale delle donne;
- di favorire le possibilità di avanzamento per le donne;
- di agevolare e promuovere il reinserimento delle donne nella professione svolta originariamente o in una nuova professione.

Molestie sessuali
Le imprese emanano direttive al fine di impedire che vengano inflitte molestie sessuali o praticato il mobbing sul posto di lavoro e creano strutture alle ai quali i collaboratori possono rivolgersi.

Professione e famiglia
Le imprese promuovono modelli di orario di lavoro innovativi, che consentano in particolare di conciliare meglio professione e famiglia.

Parità salariale
Per un lavoro equivalente, donne e uomini hanno diritto allo stesso salario.

Articoli 16.3, 21, 28.2 e 38.1

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

La sicurezza sul lavoro e la protezione della salute in azienda e sul posto di lavoro servono a proteggere i collaboratori dai danni conseguenti a infortuni, malattie professionali e problemi di salute associati all’attività lavorativa. La sicurezza sul lavoro e la protezione della salute rappresentano un compito congiunto dell’impresa e dei collaboratori. Le imprese emanano al riguardo opportune direttive.

Articolo 19

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Il CCL non si applica alle persone in formazione; tuttavia, le disposizioni del presente contratto si applicano per analogia agli apprendisti; le persone in formazione con rapporto di lavoro a tempo indeterminato possono chiedere di essere assoggettate al presente contratto se si impegnano per iscritto ad adempiere gli obblighi connessi all’assoggettamento;

Vacanze
Vacanze per persone in formazione e giovani fino ai 20 anni compiuti: 6 settimane
Congedo giovanili: Per lavoratore, sino ai 30 anni compiuti, un congedo giovanile della durata massima complessiva di una settimana di lavoro per consentirgli di svolgere un’attività giovanile extrascolastica non retribuita, direttiva, assistenziale o consultiva, in un’organizzazione culturale o sociale, nonché di formarsi e perfezionarsi in questo campo.

Articoli 3.2 e 32.1; CO 3291+e

Disdetta

Termine di preavviso

Anni di servizioPeriodo di preavviso
Durante il tempo di prova (2 mesi, un massimo di 3 mesi)7 giorni
Nel primo anno di servizio1 mese
Dal secondo al nono anno di servizio2 mesi
Dal decimo anno di servizio3 mesi

Articoli 13 e 15

Protezione contro il licenziamento

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

La Società svizzera degli impiegati di commercio (SIC Svizzera)
L'Associazione Svizzera del Personale della Macelleria (ASPM)

Rappresentanza dei datori di lavoro

- la FCM
- le imprese rappresentate dalla FCM come all‟appendice 1
- la Società Cooperativa Migros Aare
- la Società Cooperativa Migros Basilea
- la Società Cooperativa Migros Ginevra
- la Società Cooperativa Migros Lucerna
- la Società Cooperativa Migros Neuchâtel-Friburgo
- la Società Cooperativa Migros Ostschweiz
- la Società Cooperativa Migros Ticino
- la Società Cooperativa Migros Vaud
- la Società Cooperativa Migros Vallese
- la Società Cooperativa Migros Zurigo

Organi paritetici

Organi d'esecuzione

La Commissione paritetica si compone di un numero uguale di rappresentanti dei lavoratori e dei datori di lavoro. Inoltre, le associazioni di lavoratori firmatarie e la Commissione nazionale del Gruppo Migros designano ciascuna un rappresentante o una rappresentante. Nell'ambito della partecipazione sociale, la Commissione paritetica garantisce la collaborazione tra le parti contraenti e la Commissione nazionale e veglia inoltre al rispetto e all'attuazione del presente contratto; salario, controversia tra le parti contraenti.

Articoli 6 e 7

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

I membri delle associazioni contraenti che intendono partecipare a corsi o convegni della loro associazione devono presentare tempestivamente ai servizi aziendali designati una domanda di congedo di formazione corredata del programma. Su simili richieste si deciderà di caso in caso.

Articolo 37.2

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

Commissioni del personale: All‟interno delle imprese vengono designate Commissioni del personale che assumono, in qualità di parti sociali, la difesa degli interessi comuni delle collaboratrici e dei collaboratori nei confronti delle direzioni aziendali. I diritti e gli obblighi delle Commissioni del personale e la loro collaborazione con le direzioni aziendali sono retti dall'Ordinamento di partecipazione, il quale figura nell'appendice 5 del presente contratto.

Commissione nazionale: Organizzazione mantello delle Commissioni del personale delle imprese del Gruppo Migros assoggettate al contratto collettivo di lavoro nazionale e dei collaboratori di ambo i sessi rappresentati da dette Commissioni. Non ha personalità giuridica propria ed è apartitica e aconfessionale.

Articoli 9 e 10

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

L'appartenenza o la non appartenenza a un'associazione di lavoratori non deve arrecare alcun pregiudizio alle collaboratrici e ai collaboratori. In particolare, l'attività sindacale e la difesa di diritti contrattuali non possono costituire motivo di disdetta.

Articolo 22.2

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

Nel quadro della Commissione paritetica, le parti contraenti cercano insieme i mezzi e le soluzioni per sfruttare, nel caso di tali ristrutturazioni aziendali, tutte le possibilità di mantenere o ricreare i posti di lavoro pur preservando la competitività.

Se in caso di ristrutturazione aziendale un taglio dei posti di lavoro non può essere evitato, e se si prevedono licenziamenti di collaboratrici e collaboratori, viene elaborato un piano sociale. Il piano sociale è inteso a evitare per quanto possibile o a mitigare le difficoltà umane, sociali ed economiche che la ristrutturazione comporta per le collaboratrici e i collaboratori toccati. L'obiettivo prioritario del piano sociale consiste nel procurare, attraverso una gestione attiva della mobilità, nuove prospettive professionali alle collaboratrici e ai collaboratori toccati. A offrire loro il collocamento in un altro posto di lavoro accettabile, ad accompagnarli nel riorientamento professionale e a mantenere e migliorare la loro collocabilità sul mercato del lavoro, grazie a misure e offerte appropriate. La gestione della mobilità è sostenuta e completata da prestazioni finanziarie determinate in base alla situazione e alle necessità delle collaboratrici e dei collaboratori toccati.

Articoli 65 e 66

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazione

LivelloInstituzione responsabile
1° livelloParte contraente
2° livelloCommissione paritetica
3° livelloCollegio arbitrale

Articoli 7 e 12

Obbligo della pace

Le parti contraenti si impegnano a salvaguardare la pace del lavoro e a rinunciare a qualsiasi misura di lotta. L'obbligo di salvaguardare la pace del lavoro ha carattere illimitato e non riguarda soltanto gli oggetti disciplinati dal presente contratto.

Articolo 11.1

Documenti e link  inizio pagina
» CCLN per il Gruppo Migros 2015-2018 (1088 KB, PDF)
» Migros 2015 Lohnvereinbarung / accord salarial (n’existe pas en version française) / accordo salariale (non esiste in versione italiana) (54 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.2)