Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

Contratto Unia CCL dei negozi delle stazioni di servizio in Svizzera

Versione del CCL

Contratto collettivo di lavoro : dal 01.02.2018
Conferimento dell’obbligatorietà generale: 01.02.2018 - 31.12.2020

Criterio di selezione (51 su 51)

Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Tutta la Svizzera

Ramo professionale

Commercio al dettaglio (centri commerciali compresi)

Responsabile del CCL

Caroline Ayer

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

Trova applicazione per tutti i negozi delle stazioni di servizio della Svizzera.

Articolo 3.1

Campo d'applicazione aziendale

Trova applicazione per tutti i negozi delle stazioni di servizio della Svizzera. I negozi delle stazioni di servizio sono punti vendita accorpati a una stazione di servizio, con un assortimento di articoli alimentari e/o non alimentari.

Anche gli esercizi di ristorazione che formano un’unità aziendale con i suddetti negozi delle stazioni di servizio e hanno una ricettività fino a 50 posti a sedere sottostanno al CCL dei negozi delle stazioni di servizio.

Sono esclusi a titolo esaustivo dal campo di applicazione aziendale:
– i negozi di stazioni di servizio che garantiscono al personale condizioni di lavoro fissate in CCL almeno equivalenti a quelle previste dal CCL dei negozi delle stazioni di servizio. Spetta alla Commissione paritetica pronunciarsi sull’equivalenza;
– gli esercizi che propongono essenzialmente un’offerta di accessori per auto e non sono aperti oltre gli orari di apertura dei negozi in uso nella località.

Articoli 3.1 – 3.3

Campo d'applicazione personale

Il CCL dei negozi delle stazioni di servizio è valido per tutte le collaboratrici e tutti i collaboratori di un negozio di una stazione di servizio, a prescindere dal fatto che lavorino a tempo pieno o a tempo parziale e che abbiano un rapporto di lavoro a tempo determinato o indeterminato.
Le apprendiste e gli apprendisti che seguono una formazione professionale di base ai sensi della Legge sulla formazione professionale, le stagiste e gli stagisti nonché le persone con capacità lavorativa ridotta sottostanno al CCL dei negozi delle stazioni di servizio con la sola eccezione dei salari, nella misura in cui non prevalgano disposizioni legislative contrastanti.

Ne sono esclusi:
– i familiari dei datori di lavoro
– lavoratrici e lavoratori la cui attività principale ha ad oggetto prestazioni diverse rispetto all’occupazione nel negozio della stazione di servizio.

Articoli 3.4, 3.5 e 3.6

Campo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generale

L’obbligatorietà generale fa stato per tutto il territorio svizzero ad eccezione del Cantone di Lucerna. L’Appendice 2 del CCL sui salari minimi non si applica al Cantone Ticino.

Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale

Campo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni di carattere obbligatorio generale del contratto collettivo di lavoro (CCL), contenute nell’allegato, hanno validità per i negozi (datori di lavoro) delle stazioni di servizio. I negozi delle stazioni di servizio sono punti vendita accorpati ad una stazione di servizio, con un assortimento di articoli alimentari e/o non alimentari.

Sono esclusi:
a) i negozi di stazioni di servizio che garantiscono al personale condizioni di lavoro fissate in un CCL almeno equivalenti alle disposizioni di carattere obbligatorio previste nel CCL dei negozi delle stazioni di servizio. Spetta alla Commissione paritetica pronunciarsi sull’equivalenza;
b) gli esercizi che propongono essenzialmente un’offerta di accessori per auto e che non sono aperti oltre gli orari di apertura dei negozi in uso nella località.

Le disposizioni di carattere obbligatorio generale del CCL hanno validità anche per gli esercizi di ristorazione che formano un’unità aziendale con i suddetti negozi delle stazioni di servizio e hanno una ricettività fino a 50 posti a sedere.

Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale

Campo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni di carattere obbligatorio generale del CCL sono applicabili ai lavoratori di un negozio di una stazione di servizio ai sensi dei capoversi 2 e 3, a prescindere dal fatto che lavorino a tempo pieno o a tempo parziale e che abbiano un rapporto di lavoro a tempo determinato o indeterminato.

Sono esclusi:
a) i familiari dei datori di lavoro ai sensi dell’articolo 4 capoverso 1 della legge sul lavoro (titolari dell’azienda e/o affiliati/e di un franchising);
b) lavoratori la cui attività principale consiste in prestazioni diverse rispetto all’occupazione nel negozio della stazione di servizio.

Gli apprendisti che seguono una formazione professionale di base ai sensi della legge sulla formazione professionale, gli stagisti nonché le persone con capacità lavorativa ridotta sottostanno alle disposizioni dichiarate d’obbligatorietà generale del CCL con la sola eccezione dei salari.

Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

Qualora il CCL non venga disdetto da una delle parti contraenti prima della sua scadenza, viene prorogato automaticamente per un anno.

Articolo 38

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

Commissione paritetica del CCL dei negozi delle stazioni di servizio in Svizzera
Radgasse 3
Casella postale
8021 Zurigo
043 366 66 91
Fax: 043 366 66 95

Unia:
Caroline Ayer
031 350 24 69
078 613 50 89
caroline.ayer@unia.ch

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Il salario minimo lordo ammonta a (dichiarato d’obbligatorietà generale a partire dal 1° febbraio 2018):

Livello 1: ZH, BS, BL, AG, BE, UR, SZ, OW, NW, GL, ZG, FR, SO, AR, AI, NE, VD, GE
, LU

CategoriaSalario mensileSalario orario
Senza formazione professionaleCHF 3'700.--CHF 20.33
Con formazione professionale biennaleCHF 4'000.--CHF 21.98
Con formazione professionale triennaleCHF 4'100.--CHF 22.53
Con altra formazione professionaleCHF 4'100.--CHF 22.53

Livello 2: VS, JU, GR, SH, TG
CategoriaSalario mensileSalario orario
Senza formazione professionaleCHF 3'600.--CHF 19.78
Con formazione professionale biennaleCHF 3'900.--CHF 21.43
Con formazione professionale triennaleCHF 4'000.--CHF 21.98
Con altra formazione professionaleCHF 4'000.--CHF 21.98

Deroga: SG
CategoriaSalario mensileSalario orario
Senza formazione professionaleCHF 3'670.--CHF 20.16
Con formazione professionale biennaleCHF 3'900.--CHF 21.43
Con formazione professionale triennaleCHF 4'000.--CHF 21.98
Con altra formazione professionaleCHF 4'000.--CHF 21.98

I salari minimi non trovano applicazione per:
– apprendiste e apprendisti che seguono una formazione professionale di base ai sensi della legge sulla formazione professionale.
– stagiste e stagisti con meno di 20 anni che non hanno concluso una formazione professionale di base e non sono occupati esclusivamente nel negozio della stazione di servizio. Lo stage ha una durata massima di un anno;
– persone con capacità lavorative ridotte che partecipano a programmi di reinserimento o di promozione statali o statalmente riconosciuti, ma solo su richiesta scritta indirizzata alla Commissione paritetica e accolta da quest’ultima

Appendice 2

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

Tutto il personale ha diritto alla tredicesima mensilità.

Articolo 18

Assegni per i figli

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Per il personale retribuito con salario mensile vale la seguente regola: (…) le ore supplementari devono essere compensate con tempo libero di uguale durata entro un periodo di 4 mesi. Nel caso in cui tale compensazione non risulti possibile, il saldo deve essere retribuito con un supplemento del 25 %. Non sono previste detrazioni qualora il saldo sia negativo a seguito di sottoccupazione dovuta al datore di lavoro.

Se, di comune accordo con il datore di lavoro, le collaboratrici e i collabora-tori retribuiti con salario orario lavorano temporaneamente più di quanto preveda il grado di occupazione definito nel contratto individuale di lavoro, tale lavoro supplementare viene retribuito con il salario normale, senza supplementi.

Articolo 8

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

– Il lavoro serale non dà diritto a un supplemento.
– Il lavoro domenicale è retribuito con un supplemento del 5%.

Articolo 11

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

L’orario di lavoro settimanale normale corrisponde a 42 ore per un grado di occupazione del 100%. L’orario di lavoro annuale normale è fissato a 2184 ore.
I lavori di preparazione e di riordino sono considerati tempo di lavoro.
Pause:
– un quarto d’ora se il lavoro giornaliero dura più di 5 ore e mezza,
– mezz’ora se il lavoro giornaliero dura più di 7 ore,
– un’ora se il lavoro giornaliero dura più di 9 ore.

Articoli 7 e 12

Vacanze

Categoria d'etàNumero di giorni di vacanze
fino al compimento del 20° anno di età25 giorni
dal compimento del 20° anno di età22 giorni
dal compimento del 50° anno di età25 giorni
per gli apprendisti25 giorni

Non sono considerati giorni di vacanza i giorni con un’incapacità lavorativa totale comprovata da certificato medico, dovuta a malattia o infortunio.
I genitori di figli in età scolastica hanno la priorità nella fruizione delle vacanze durante le vacanze scolastiche.

Articolo 13

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

OccasioneGiorni compensati
Matrimonio proprio o registrazione dell’unione domestica3 giorni
Matrimonio o registrazione dell’unione domestica di un genitore, fratelli o sorelle, figli/e o minori in affido nonché nipoti1 giorno
Congedo di paternità4 giorni
Adozione di un/a figlio/a4 giorni
Decesso del/della coniuge, del/della partner in unione domestica registrata o del/della convivente, di figli/e propri/e, di minori in affido e di figliastri ai sensi di legge, della madre o del padre4 giorni
Decesso di suoceri, generi, nuore, fratelli e sorelle2 giorni
Decesso di nonni/e, nipoti, cognati/e, zii e zie1 giorni
Trasloco (una volta all’anno)1 giorno
Reclutamento e consegna dell’equipaggiamento militare1 giorno

In caso di nascita o adozione di un/a figlio/a, nell’anno successivo è altresì possibile, d’intesa con il datore di lavoro fruire, di due settimane di congedo non retribuito.

Appendice 1

Giorni festivi retribuiti

In caso di lavoro in un giorno festivo cantonale, viene accordato un giorno libero retribuito supplementare. Ciò vale per almeno 9 giorni festivi, festa nazionale inclusa.

Articolo 14

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Il datore di lavoro stipula un’assicurazione collettiva d’indennità giornaliera in caso di malattia che garantisce almeno l’80% del salario per 730 giorni nell’arco di 900 giorni.
I premi dell’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia sono a carico in parti uguali del datore di lavoro e delle collaboratrici/dei collaboratori.

Articolo 20

Congedo maternità / paternità / parentale

L'azienda versa l’omonima indennità dalla data del parto:
– dal 1° al 3° anno di servizio: 80% del salario ordinario lordo per 14 settimane
– dal 4° anno di servizio: 80% del salario ordinario lordo per 16 settimane

L’azienda accorda pause di allattamento retribuite per un anno a decorrere dalla nascita. A tal fine predispone un luogo adeguato. La durata delle pause di allattamento è disciplinata dalla legge.

Congedo paternità: 4 giorni

Articolo 23 e appendice 1

Servizio militare / civile / di protezione civile

Reclutamento e consegna dell’equipaggiamento militare: 1 giorno

In caso di assenza dovuta a servizio militare superiore a due mesi, dal terzo mese il diritto alle vacanze viene ridotto di 1/12 per ogni mese di assenza intero.

Appendice 1e articolo 13.5

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Contributi

Fondo paritetico / contributi per le spese di esecuzione / contributi per il perfezionamento

La Commissione paritetica istituisce un fondo per l’esecuzione del CCL. Il datore di lavoro e le collaboratrici e i collaboratori versano un contributo mensile a tale fondo. Ogni azienda versa lo 0,25% del salario di ogni dipendente e a sua volta ogni collaboratore o collaboratrice versa lo 0,25% del proprio salario di base mensile.

Articolo 31.1

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

L’integrità personale delle collaboratrici e dei collaboratori deve essere protetta. Qualsiasi violazione della dignità personale mediante comportamento, atti, parole o immagini deve essere combattuta ed eliminata. È illecita qualsiasi discriminazione fondata sul sesso, l’orientamento sessuale, l’appartenenza nazionale o religiosa, l’età o problemi di salute dovuti a una malattia cronica o a una disabilità.

Articolo 35

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

È illecita qualsiasi discriminazione fondata sul sesso, l’orientamento sessuale, l’appartenenza nazionale o religiosa, l’età o problemi di salute dovuti a una malattia cronica o a una disabilità.

Il datore di lavoro e le collaboratrici e i collaboratori si adoperano congiuntamente a garantire una comunicazione aperta, volta a instaurare nell’azienda un clima basato sul rispetto personale e sulla fiducia, in modo da impedire abusi, soprusi, molestie sessuali e mobbing.

Articolo 35

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

Il datore di lavoro garantisce che le condizioni d’illuminazione e rumore che può influenzare, musica di sottofondo inclusa, siano compatibili con la salute del personale.

Il datore di lavoro presta particolare attenzione alla sicurezza del personale. Segnatamente, quando è necessario prestare lavoro serale o notturno, viene garantito un rafforzamento della sicurezza sul posto di lavoro. La sicurezza del personale deve essere garantita tramite misure adeguate.

Articolo 36

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Vacanze:
– Dipendenti fino al compimento del 20° anno di età: 5 settimane
– Apprendisti: 5 settimane

I salari minimi non trovano applicazione per apprendisti e stagisti con meno di 20 anni

Articolo 13

Disdetta

Termine di preavviso

Anno di servizioDisdetta
nel periodo di prova7 giorni
nel 1° anno di servizio1 mese
dal 2° al 9° anno di servizio2 mesi
dal 10° anno di servizio3 mesi

Entrambe le parti possono in ogni tempo recedere immediatamente dal rapporto di lavoro per cause gravi (art. 337 CO).

Articoli 5 e 6

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

Associazione gestori di negozi delle stazioni di servizio AGSS

Rappresentanza dei datori di lavoro

Sindacato Unia
Sindacato Syna
Società svizzera degli impiegati di commercio

Organi paritetici

Organi d'esecuzione

Esecuzione paritetica del CCL dei negozi delle stazioni di servizio:
- Composizione: un/a rappresentante per ciascuna delle organizzazioni dei lavoratori Unia/Syna/SIC Svizzera e di tre rappresentanti dell’associazione padronale AGSS
- Le riunioni si tengono in base alle necessità, ma almeno a scadenza trimestrale
- Competenze/Compiti: articolo 2.2

Appendice 4

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

La libertà d’associazione delle collaboratrici e dei collaboratori è garantita. Il personale è libero di aderire a sindacati, raggruppamenti e partiti politici, associazioni o organizzazioni analoghe.

Articolo 33

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

L’appartenenza a un’organizzazione dei lavoratori non deve arrecare pregiudizio alle collaboratrici e ai collaboratori. In particolare, un’attività sindacale e l’esercizio di diritti contrattuali non possono costituire motivo di licenziamento.

Articolo 33

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

Qualora la metà o più del personale sia interessata dal licenziamento, i datori di lavoro convengono con le collaboratrici e i collaboratori misure volte a scongiurare difficoltà di natura economica e sociale. In particolare occorre definire misure di sostegno per la ricerca di un impiego, termini di preavviso prolungati, soluzioni transitorie sul piano finanziario e provvedimenti volti a prevenire i casi di rigore soprattutto tra le persone più anziane.

Articolo 32

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazione

Per giudicare le controversie in merito all’interpretazione del presente contratto, le parti contraenti pattuiscono la competenza di un tribunale arbitrale.
Il tribunale arbitrale si compone di un presidente e di 6 membri: Unia, Syna e SIC Svizzera nominano un membro ciascuna e a sua volta l’Associazione gestori di negozi delle stazioni di servizio (AGSS) nomina 3 membri.

Articolo 28

Obbligo della pace

Le parti contraenti s’impegnano a salvaguardare la pace del lavoro ai sensi dell’art. 357a CO.

Articolo 4

Documenti e link  inizio pagina
» Decreti del Consiglio federale che conferisce obbligatorietà generale
» CCL dei negozi delle stazioni di servizio in Svizzera 2018 (1591 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.9)