Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

Contratto Unia CCL dell'industria del cioccolato svizzera

Versione del CCL

Contratto collettivo di lavoro : dal 01.01.2020
Conferimento dell’obbligatorietà generale: (nessun dato)

Criterio di selezione (51 su 51)

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCLRamo professionaleResponsabile del CCLNumero di occupati assoggettatiNumero di aziende assoggettate

Campi di applicazione

Informazioni sintetiche sul campo d'applicazioneCampo d'applicazione geograficoCampo d'applicazione aziendaleCampo d'applicazione personaleCampo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga 

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica 
Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Tutta la Svizzera

Ramo professionale

Industria agroalimentare

Responsabile del CCL

Teresa Matteo-Dos Santos Lima

Numero di occupati assoggettati

2'008 (2016)

Numero di aziende assoggettate

12 ditte aderenti

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

Vale per i membri della CHOCO-SUISSE: (Chocolat Alprose SA) Caslano, (Barry Callebaut Schweiz AG) Dübendorf, (Chocolat Bernrain AG) Kreuzlingen, (Chocolats Camille Bloch SA) Courtelary, (Chocolats et Cacaos Favarger SA) Versoix, (Max Felchlin AG) Schwyz, (Gysi AG Chocolatier Suisse) Bern, (Mondelez Schweiz GmbH) Bern,(Chocoladefabriken Lindt & Sprüngli (Schweiz) AG) Kilchberg, Altendorf, Olten, (Maestrani Schweizer Schokoladen AG) Flawil, (Nestlé Suisse SA) Broc, (Chocolat Stella SA) Giubiasco.

Appendice 1

Campo d'applicazione aziendale

Vale per i membri della CHOCO-SUISSE: (Chocolat Alprose SA) Caslano, (Barry Callebaut Schweiz AG) Dübendorf, (Chocolat Bernrain AG) Kreuzlingen, (Chocolats Camille Bloch SA) Courtelary, (Chocolats et Cacaos Favarger SA) Versoix, (Max Felchlin AG) Schwyz, (Gysi AG Chocolatier Suisse) Bern, (Mondelez Schweiz GmbH) Bern,(Chocoladefabriken Lindt & Sprüngli (Schweiz) AG) Kilchberg, Altendorf, Olten, (Maestrani Schweizer Schokoladen AG) Flawil, (Nestlé Suisse SA) Broc, (Chocolat Stella SA) Giubiasco.

Appendice 1

Campo d'applicazione personale

È sottomesso alla presente Convenzione collettiva di lavoro tutto il personale aziendale, in pianta stabile o in prova, occupato presso i membri della CHOCO-SUISSE. La Convenzione collettiva di lavoro ha valore anche per il personale a tempo parziale occupato per almeno il 20% del tempo pieno.
Le lavoratrici e i lavoratori assunti per un periodo inferiore o uguale ai 9 mesi, non soggiacciono alla Convenzione collettiva di lavoro.

Articolo 2

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

La presente Convenzione avrà valore dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2022. Se non sarà disdetta da una delle parti contraenti mediante lettera raccomandata sei mesi prima della scadenza, la Convenzione si rinnoverà tacitamente di un altro anno.

Articolo 28.1

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

Unia:
Teresa Matteo-Dos Santos Lima
031 350 24 14
teresa.matteo@unia.ch

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Il salario di base e i supplementi individuali sono stabiliti dal datore di lavoro. I supplementi contrattuali sono garantiti dalla Convenzione collettiva di lavoro.

Articolo 8.5

Aumento salariale

Per informazione:
I sistemi salariali, rispettivamente i salari di base e minimi come anche i supplementi individuali, vengono rivisti annualmente secondo la prestazione realizzata e la politica salariale di ogni azienda con la commissione aziendale ed eventualmente con la delegazione regionale del sindacato.

Nel caso in cui la situazione economica o il rendimento della categoria o di una singola ditta lo necessiti, le parti contraenti si impegnano, senza rescissione preliminare della Convenzione, di intavolare dei negoziati sulle remunerazione, l'orario di lavoro e le vacanze, non appena una delle parti ne faccia domanda scritta debitamente motivata.

Articoli 10.2 e 28.2

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

Le lavoratrici e i lavoratori hanno diritto al versamento di un 13° salario mensile.

Articolo 9

Assegni per i figli

Le lavoratrici e i lavoratori hanno diritto a un'indennità familiare in base alle prescrizioni della Legge federale sugli assegni familiari come anche alla legislazione cantonale determinante.

Articolo 11

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Supplemento salariale del 25%, il lavoro supplementare qualora questi superino, in media nell'arco di 12 mesi, la durata normale di lavoro settimanale secondo l'art. 6 cpv. 1 della Convenzione. Allorquando il lavoro supplementare è compensato da un congedo, i lavoratori hanno diritto a un supplemento di salario o di tempo del 25%.

Articolo 12.1.d

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Durata del lavoroSupplemento
lavoro domenicaleSupplemento salariale del 75% (50% deve essere pagato in contanti mentre il 25% può essere compensato in tempo con l'accordo delle lavoratrici e dei lavoratori)
Lavoro notturno (23.00–06.00)Supplemento salariale del 30% più 10% di compensazione in tempo
Lavoro serale (20.00–23.00)Supplemento salariale del 30%; che con l'accordo delle lavoratrici e dei lavoratori, può anche essere compensato in tempo
Travail du samediSupplemento salariale del 12%

Article 12.1 a, b, c, f

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Supplemento salariale del 12%, il lavoro diurno a due turni come pure il lavoro diurno di un turno, interrotto da una o più pause, la cui durata totale non raggiunga i 30 minuti. Questo supplemento può es-sere sostituito con un congedo equivalente.

Articolo 12.1.e

Rimborso spese

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

La durata normale del lavoro settimanale è di 41 ore in media nell'arco di 12 mesi.

Articolo 6.1

Vacanze

Categoria d'etàGiorni di vacanze
ai giovani fino al 20° anno compiuto6 settimane
dal compimento del 20° anno fino al 49° anno5 settimane
dall'anno civile nel quale si compiono i 50 anni5 settimane e 2 giorni
dall'anno civile nel quale si compiono i 60 anni6 settimane

In caso di entrata durante l'anno, le vacanze sono accordate pro rata.

Articolo 14.4

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

Assenze senza trattenuta sul salarioGiorni di congedo pagato
Paternità nel caso della nascita di figli propri5 giorni
Congedo di adozione, ove il bambino abbia meno di 6 anni e non è quello della compagna/del compagno3 giorni
Decesso del coniuge o del compagno riconosciuto, di figli propri, dei genitori, dei suoceri3 giorni
Decesso dei nonni, di abiatici, di un fratello, di una sorella, del cognato, della cognata, del genero, della nuora1 giorno
Matrimonio o registrazione di un'unione domestica3 giorni
Trasloco1 giorno
Reclutamento, restituzione degli effetti militari1 giorno
Attività di formazione continua coincidente con giorni di lavoro per membri della commissione aziendale, pro anno, max.3 giorni
Partecipazioni alle giornate dei sindacati Unia o SYNA per le persone elette a una funzione (max. 3 persone pro azienda), pro anno, max.3 giorni

Articolo 16

Giorni festivi retribuiti

Il numero dei giorni festivi legali o d'uso locale durante i quali il salario perduto sarà bonificato è di 9 al massimo. Se un giorno festivo cade su un giorno normalmente non lavorativo (p. es. una domenica), questo non verrà retribuito. Il datore di lavoro e la commissione aziendale si accordano, al più tardi in dicembre, per scegliere i giorni festivi pagati durante l'anno seguente.

Articolo 15.1

Congedo di formazione

Attività di formazione continua coincidente con giorni di lavoro per membri della commissione aziendale: al massimo 3 giorni per anno

Articolo 16

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Malattia:
Sin dall’inizio del rapporto di lavoro, il datore di lavoro deve assicurare le lavoratrici e i lavoratori, all’assicurazione indennità giornaliera per malattia che paghi l’80% del salario lordo a partire dal 3° giorno e per 720 giorni nell'ambito di 900 giorni consecutivi.

Il datore di lavoro che si accorda per un periodo di differimento superiore a 2 giorni, deve pagare l’85% del salario lordo a partire dal 3° giorno di malattia e fino all’inizio delle prestazioni assicurative.

I premi per l’assicurazione indennità giornaliera vengono pagati dalle due parti metà per ciascuna.

Infortunio:
I datori di lavoro assicurano le proprie lavoratrici e lavoratori contro le conseguenze di infortuni professionali e non-professionali, secondo la Legge federale sull'assicurazione infortuni (LAI).

Il datore di lavoro si fa carico dei premi dell'assicurazione contro le conseguenze di infortuni professionali. Le lavoratrici e i lavoratori si fanno carico dei premi dell'assicurazione contro le conseguenze di infortuni non professionali, che possono essere dedotti dal salario.

Il datore di lavoro garantisce alle lavoratrici e ai lavoratori, in caso d'incapacità lavorativa dovuta a infortunio professionale e non professionale, un indennizzo del 100% del salario netto e può concludere a questo scopo un'assicurazione complementare che copra la differenza dell'indennizzo legale dell'80% del salario lordo (compresi i giorni di carenza).

Articoli 18 e 19

Congedo maternità / paternità / parentale

In caso di maternità, le donne hanno diritto ad un congedo maternità di 16 settimane.
L'indennità statale in caso di maternità è versata, secondo il regime delle indennità per perdita di guadagno, al datore di lavoro.

Articolo 17

Servizio militare / civile / di protezione civile

Tipo di servizioIndennità
Servizio militare svizzero, servizio nella Croce Rossa svizzera, servizio protezione civile svizzero, servizio civile svizzeroSecondo le prescrizioni della cassa di compensazione per la perdita di salario
Corsi di ripetizione, corsi d'istruzione obbligatori100% del salario
Scuola reclute, servizi di promozione:
Lavoratrice/lavoratore celibe senza obblighi di assistenza80% del salario
Lavoratrice/lavoratore sposato/e100% del salario

Articolo 13

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Contributi

Fondo paritetico / contributi per le spese di esecuzione / contributi per il perfezionamento

Il datore di lavoro e la lavoratrice/il lavoratore pagano i contributi mensili seguenti:
ChiContributo
lavoratrice/il lavoratore:
Da 20 ore settimanaliCHF 17.--
Fino a 20 ore settimanaliCHF 8.50
Datore di lavoro:
Da 20 ore settimanaliCHF 2.--
Fino a 20 ore settimanaliCHF 1.--

Articolo 23

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

Il datore di lavoro protegge e rispetta l'integrità personale delle lavoratrici e dei lavoratori.
Il datore di lavoro sostiene l'integrazione delle lavoratrici e dei lavoratori stranieri e previene eventuali atti xenofobi.

Articoli 3.6 e 3.7

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

Il datore prende i provvedimenti necessari sulla protezione della salute del personale e applica le prescrizioni della Legge federale sulla parità dei sessi. Egli si impegna specialmente alla realizzazione di pari opportunità e della parità salariale tra donne e uomini. Egli crea le condizioni per un clima di rispetto personale e di fiducia. Egli prende i provvedimenti propri a impedire gli abusi, le aggressioni e le molestie sessuali.

Articolo 3.6

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

Il datore di lavoro prende i provvedimenti necessari sulla protezione della salute del personale.
Per quanto riguarda la protezione speciale delle donne e dei giovani lavoratori, si fa riferimento alle prescrizioni degli art. da 60 a 66 dell'Ordinanza 1 della Legge federale sul lavoro come anche dell'Ordinanza sulle protezione dei giovani lavoratori.

Articoli 3.6 und 7

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Le prescrizioni dell'Ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori sono applicabili.

Articolo 7

Disdetta

Termine di preavviso

Anno di lavoroPeriodo di preavviso
Durante il periodo di prova (3 mesi)7 giorni
dopo il periodo di prova durante il 1° anno di lavoro1 mese
Dal 2° al 9° anno di lavoro2 mesi
A partire dal 10° anno di lavoro3 mesi
Dopo il periodo di prova la disdetta deve essere data per iscritto per la fine di un mese.

Articolo 5.1

Protezione contro il licenziamento

Devono essere rispettate le prescrizioni di legge circa la protezione dalla disdetta (CO art. 336, 336a, 336b, 336c e 336d).

Articolo 5.2

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

Sindacato Unia
Syna - sindacato interprofessionale

Rappresentanza dei datori di lavoro

CHOCOSUISSE, Federazione dei fabbricanti svizzeri di cioccolato

Organi paritetici

Fondo

Fondo per la peromozione della formazione professionale e per opere sociali.
I dettagli riguardanti l'incasso, la ripartizione, l'amministarzione e l'utilizzazione dei contributi contrattuali e professionali sono fissati in un regolamento speciale.

Articolo 23, Convenzione Contributi contrattuali e professionali della CCL 2003 - 2006, Supplemento della Convenzione Contributi contrattuali e professionali della CCL 2003 - 2006

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

3 giorni al anno per la participazione alle giornate dei sindacati Unia o SYNA per le persone elette a una funzione.

Articolo 16

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

Commissione aziendale:
In ogni fabbrica sarà nominata una commissione aziendale. Essa salvaguarda, in qualità di organo consultivo, gli interessi delle lavoratrici e dei lavoratori, contribuisce a sviluppare lo scambio dei punti di vista, la collaborazione, la fiducia e la mutua comprensione tra la direzione della fabbrica e le lavoratrici e i lavoratori, così pure i buoni rapporti tra le lavoratrici e i lavoratori stessi. Essa incoraggia i lavoratori a presentare delle proposte e cerca di accomodare le controversie di natura interna, nel caso che le trattative dirette siano fallite.

Articolo 21.1

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

Se una persona di fiducia d'un sindacato è licenziata, questa può rivolgersi alla commissione aziendale. La commissione aziendale valuta le circostanze di fatto e comunica il risultato al datore di lavoro. Nel caso d'un eventuale deferimento, valgono le disposizioni dell'art. 26.

Articolo 21.2 e 26

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

1. Le aziende s'impegnano a informare il più presto possibile le lavoratrici e i lavoratori colpiti, i loro rappresentanti nell'azienda, le parti contraenti così come le autorità nel caso in cui siano imminenti ristrutturazioni, chiusure o un trasferimento totale o parziale d'aziende a terzi.
Questa informazione deve essere la più completa possibile e indicare le ragioni che hanno condotto a prendere queste decisioni, così come le misure economiche e sociali previste e il loro piano di applicazione nel tempo.
2. Le aziende e la commissione aziendale, in collaborazione con le parti contraenti, esamineranno le misure proprie a mantenere in un quadro accettabile le conseguenze materiali e umane a carico delle lavoratrici e dei lavoratori colpiti.
3. Riguardo alle conseguenze e alle misure che colpiscono le lavoratrici e i lavoratori, saranno prima di tutto presi in considerazione i seguenti punti:
3.1 Diritti e doveri legali e contrattuali
3.2 Altre prestazioni e misure

Appendice III

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazione

Al fine di risolvere controversie collettive tra le parti contraenti si fa ricorso a un tribunale arbitrale paritario.

Articolo 26.1

Obbligo della pace

Al fine di garantire la pace del lavoro, i partner sociali si impegnano a rispettare coscienziosamente questo contratto.

Articolo 24

Documenti e link  inizio pagina
» CCL dell'industria del cioccolato svizzera 2020 (307 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.9)