Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

Contratto Unia CCL delle industrie orologiera e microtecnica svizzere (CP)

Versione del CCL

Sceglierne uno

Contratto collettivo di lavoro Conferimento dell’obbligatorietà generale

La presente convenzione si applica a tutte le aziende associate alle organizzazioni padronali firmatarie e con sede in territorio svizzero.

(Articolo 1.1)

Criterio di selezione (51 su 51)

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCLRamo professionaleResponsabile del CCLNumero di occupati assoggettatiNumero di aziende assoggettate

Campi di applicazione

Informazioni sintetiche sul campo d'applicazioneCampo d'applicazione geograficoCampo d'applicazione aziendaleCampo d'applicazione personaleCampo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga 

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica 
Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Sovraregionale

Ramo professionale

Industria orologeria e microtecnica

Responsabile del CCL

Pierluigi Fedele

Numero di occupati assoggettati

49'486 (di cui 22'500 donne; 2016), 48'163 (di cui 23'600 donne; 2014), 48'548 (2012), 44'414 (2010)

Numero di aziende assoggettate

410 (2016), 399 (2014); 431 (2012), 436 (2010)

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

La presente convenzione si applica a tutte le aziende associate alle organizzazioni padronali firmatarie e con sede in territorio svizzero.

Articolo 1.1

Campo d'applicazione aziendale

Si applica a tutte le associazioni padronali e aziende sotto indicate nonché tutte le associazioni padronali e aziende che firmeranno successivamente :
Association patronale de l’horlogerie et de la microtechnique (APHM), Bienne
Association neuchâteloise des industriels de l’horlogerie, de la microtechnique et des branches affiliées (ANIM), La Chaux-de-Fonds
Union des fabricants d’horlogerie de Genève, Vaud et Valais (UFGVV), Genève
The Swatch Group Industries, Association patronale d’entreprises du Swatch Group, Bienne
Association patronale suisse des industries microtechniques et de l’habillage horloger (USH-APIC), La Chaux-de-Fonds
Société coopérative de fabriques d’aiguilles et de composants pour l’horlogerie, Bienne

Campo d'applicazione personale

Si applica ai tutti loro dipendenti iscritti al sindacato Unia, che esercitano il loro lavoro in fabbrica o a domicilio, independentemente dalle rispettive modalità di retribuzione.

Articolo 1.1

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

Se non viene disdetta almeno 4 mesi prima della scadenza (31.12.2016), rimane in vigore per un ulteriore anno.

Articolo 1.22

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

Convention patronale de l'industrie horlogère suisse - CP
Av. Léopold-Robert 65
case postale
2301 La Chaux-de-Fonds
032 910 22 12
info@cpih.ch

Unia:
Pierluigi Fedele
pierluigi.fedele@unia.ch
031 350 23 62

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Salari minimi d'assunzione (dal 1° giugno 2014)

Dipendenti non qualificati:
RegioneCondizioniSalarioCommento
Berna (eccetto Giura bernese)Da 20 anniCHF 3'675.--
Dopo 5 anni d'esperienzaCHF 3'925.--
GinevraDurante la formazione di base (6 mesi)CHF 3'555.--Dopo la formazione di base i dipendenti accedano la categoria "Specializzato", senza possibilità di ridurre il salario 5%
Giura/Giura berneseDa 19 anniCHF 3'400.--Durante i 3 primi mesi una riduzione del salario di 5% è possibile s'è la prima assunzione nel ramo orologiera e microtecnica
Fino a 19 anniCHF 3'000.--Durante in 3 primi mesi una riduzione del salario di 5% è possibile s'è la prima assunzione nel ramo orologiera e microtecnica
NeuchâtelDal 1° giugno 2014, da 19 anniCHF 3'655.--
Dal 1° gennaio 2015, da 19 anniCHF 3'700.--
Soletta/ Basilea-C./Basilea-C.Da 6 anni, dopo 6 mesi di lavoroCHF 3'435.--
TicinoDal 1° gennaio 2014CHF 2'900.--CHF 160.-- partecipazione padronale alle spese dell'assicurazione malattia comprese
Dal 1° luglio 2014CHF 3'000.--CHF 160.-- partecipazione padronale alle spese dell'assicurazione malattia comprese
ValleseCHF 3'440.--
Vaud/FriburgoDa 19 anniCHF 3'540.--

Dipendenti qualificati:
RegioniCondizioniSalarioCommento
Berna (eccetto Giura bernese)AFC 4 anniCHF 4'385.--Durante i primi 6 mesi, il salario è ridotto di 5 % se la formazione complementare è necessaria
AFC 3 anniCHF 4'085.--Durante i primi 6 mesi, il salario è ridotto di 5% se la formazione complementare è necessaria
GinevraQualificazione ACHF 4'530.--Durante i primi 6 mesi, il salario può essere ridotto di 5% al massimo
Dopo 3 anni di praticaCHF 4'800.--Durante i primi 6 mesi, il salario può essere ridotto di 5% al massimo
Qualificazione BCHF 4'200.--Durante i primi 6 mesi, il salario può essere ridotto di 5% al massimo
SpecializzatoCHF 4'060.--Durante i primi 6 mesi, il salario può essere ridotto di 5% al massimo
Giura/Giura berneseAFCCHF 3'940.--Durante i primi 6 mesi, il salario è ridotto di 5% se la formazione complementare è necessaria
NeuchâtelDal 1° giugno 2014, AFC 3/4 anni (oppure altre formazione professionale equivalente secondo l'UFFT), da 22 anniCHF 4'425.--
Dal 1° gennaio 2015, AFC 3/4 anni (oppure altre formazione professionale equivalente secondo l'UFFT), da 22 anniCHF 4'470.--
Dal 1° giugno 2014, altri dipendenti qualificati da 22 anni (senza AFC oppure senza altre formazione professionale equivalente secondo l'UFFT)CHF 4'005.--
Dal 1° gennaio 2015, altri dipendenti qualificati da 22 anni (senza AFC oppure senza altre formazione professionale equivalente secondo l'UFFT)CHF 4'050.--
SolettaBasilea-C./Basilea-C.AFC 4 anni, da 20 anni, dopo 6 mesi di lavoroCHF 4'080.--
AFC 3 anni, da 20 anni, dopo 6 mesi di lavoroCHF 3'730.--
ValleseAFC 4 anniCHF 4'400.--Durante i primi 6 mesi, riduzione del salario di 5%
Vaud/FriburgoQualificazione ACHF 4'240.--
Qualificazione BCHF 3'820.--

Giovani / studenti / lavoretto estivo:
RegioneCondizioniSalarioCommento
GinevraFino a 18 anniCHF 3'128.--Vacanze comprese
Da 18 anniCHF 3'241.--Vacanze comprese
Da 19 anniCHF 3'337.--Vacanze comprese
Neuchâtel15 / 16 anniCHF 2'506.--Si applica ai giovani / studenti con contratti a tempo determinato; salario uguale a 70% del salario dei dipendenti non qualificati
17 anniCHF 2'685.--Si applica ai giovani / studenit con contratti a tempo deterninato; salario uguale a 75% del salario dei dipendenti non qualificati
Da 18 anniCHF 3'222.--Si applica ai giovanni / studenti con contratti a tempo determinato; salario uguale a 90% del salario dei dipendenti non qualificati

Partecipazione padronale alle spese dell'assicurazione malattia:
- Dipendenti che lavorano al meno 50% dell'orario normale dell'azienda: CHF 160.-- al mese
- Dipendenti a domicilio: 2.1% del loro salario fino al raggiungimento di CHF 160.-- al mese
- Dipendenti che lavorano meno di 50% dell'orario normale dell'azienda: CHF 80.-- al mese
- Per ogni figlio: CHF 60.-- al mese

Articoli 17.2 e 21; Salari minimi d'assunzione 2014

Aumento salariale

Dal 1° gennaio 2014:
Salari minimi d'assunzione aumentano a seconda delle regioni

Per informazione:
Ogni anno le parti contraenti fissano i salari minimi d'assunzione del presente CCL. Queste trattative si svolgono successivamente a quelle riguardanti al compensazione del rincaro.

Articolo 17.2; salari minimi d'assunzione 2014

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

I dipendenti assoggettati al CCL, dipendenti a domicilio compresi, ricevono una tredicesima mensilità.

Articolo 19.1

Assegni per i figli

Tipo d'assegnoImporto
Assegni per i figliCHF 200.-- al mese per ciascun figlio
Assegni di nascitaCHF 1000.--
Assegni di formazione professionaleCHF 240.-- al mese, versati fino al compimento del 25° anno di età
Assegni complementari per i figli/assegni complementari di formazione professionaleCHF 30.-- al mese
Partecipazione padronale alle spese dell'assicurazione malattiaCHF 60.-- al mese

Sono riservate le norme cantonali più favorevoli.

Articoli 20.3 e 21

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Il datore di lavoro e il dipendente decidono di commune accordo come compensare le ore strordinarie richieste:
- Con un congedo di uguale durata oppure
- Con supplemento del 25% a partire dalla prima ora per i dipendenti che lavorano alla produzione

Articolo 13.2

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Il lavoro notturno, il lavoro al fine settimana e il lavoro serale devono essere regolati in accordo separato negoziato tra l'azienda, il segretario padronale e il segretario del sindacato Unia interessati. Sono fatte salve le disposizioni legali riguardanti la protezione dei dipendenti.

Articloli 14.2 a 14.4

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Accordi aziendali in materia di organizzazione della durata del lavoro possono essere stipulatii. Il lavoro a turni deve essere regolato in accordo separato negoziato tra l'azienda, il segretario padronale e il segretario del sindacato Unia interessati.

Articoli 14.1 e 14.2

Rimborso spese

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

La durata del lavoro settimanale convenzionale è di 40 ore.

Articolo 13.1

Vacanze

Categoria d'etàSettimane di vacanza
Fino al compimento del 17° anno d'etàAlmeno 7 settimane
Fino al compimento del 20° anno d'etàAlmeno 6 settimane
Dal 21° anno d'etàAlmeno 5 settimane
Dal 51° anno d'etàAlmeno 6 settimane

Apprendisti:
- Durante il 1° anno d'apprendi stato: 7 settimane
- Dal 2° anno d'apprendi stato: 6 settimane

Settimana di sport: La settimana di sport nell'ambito di G+S è considerata come una settimana di vacanza ordinaria.
Congedo giovanile: Per le attività giovanili extra-scolastiche ai dipendenti di età fino a 30 anni viene concessa un'ulteriore settimana non retribuita ai sensi dell'art. 329e CO.

Articolo 15.3

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

Assenze giustificateGiorni retribuiti
Matrimonio2 giorni
Nascita di un figlio o di nascite multiple5 giorni
Decesso di un coniuge, di un figlio o dei genitoriFino a 3 giorni
Decesso dei suoceri, di un fratello o di una sorella:
Vivendo nell'economia domesticaFino a 3 giorni
In caso contrarioFino ad un giorno
Trasloco1 giorno
Cura d'un membro dell'economia domesticaFino a 3 giorni

Articoli 25 e 23.2

Giorni festivi retribuiti

Regioni prostestantiRegioni cattoliche
CapodannoCapodanno
2 gennaio2 gennaio
Venerdi SantoLunedi di Pasqua
Lunedi di Pasqua1° maggio
1° maggioAscensione
AscensioneCorpus Domini
Lunedi di Pentecoste1° agosto
1° agostoOgnissanti
NataleNatale

Laddove il 1° maggio non sia un giorno festivo, è comunque un giorno non lavorativo.

Articolo 16

Congedo di formazione

- Congedo di formazione: Fino a 3 giorni al anno; si applica ai dipendenti con 3 anni di presenza continuata in un'azienda o impresa.
- Legislazione sociale: Fino a 5 giorni al anno; si applica ai dipendenti chi sono in certi funzioni.

Articoli 26.2 e 27

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

100% del salario durante:
Anno di servizioPeriodo
Nel primo anno di servizio1 mese
Dal secondo anno di servizio2 mesi
Dal quarto anno di servizio3 mesi
Dal nono anno di servizio4 mesi
Dal undicesimo anno di servizio5 mesi
Dal ventunesimo anno di servizio6 mesi

Assicurazioni collettive: 80% del salario lordo (compresa la tredicesima mensilità) per almeno 720 giorni nell'arco di un periodo di 900 giorni. L'azienda versa lameno la metà del premio.

Articolo 22

Congedo maternità / paternità / parentale

- Congedo di maternità: 16 settimane, 100% del salario
- Congedo di paternità: 5 giorni
- Congedo di adozione: 10 settimane, 100% del salario (Condizioni: Almeno 10 anni di servizio, il bambino adottato ha un'età inferiore ai 6 anni e non è figlio dell'altro coniuge)
- Congedo educativo: 3 a 12 mesi, non retribuito, su richiesta del dipendente, almeno un anno di sevizio

Articoli 23.1, 23.2 e 25.1

Servizio militare / civile / di protezione civile

ServizioIndennità
Scuola reclute:
Celibi senza obblighi di assistenza50% del salario
Coniugati e celibi con obblighi di assistenza75% del salario
Altri servizi d'istruzione:
Per i primi 30 giorni100% del salario
Dal 31° giorno:
- Celibi senza obblighi di assistenza50% del salario
- Coniugati e celibi con obblighi di assistenza80% del salario
Corsi di ripetizione100% del salario
Protezione civile100% del salario
Servizio civileVedi sopra

Articolo 24

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

Pensionamento modulare:
Aver diritto al pensionamento modulare nei 2 anni che precedono l'età ordinaria di pensionamento AVS (Riduzione il proprio orario di lavoro personale al massimo del 40%, essere legato alla riduzione proporzionale del salario) se:
- Il diritto deve essere fatto valere almeno un anno prima all'inizio del pensionamento modulare
- 10 anni di attività nell'azienda o nel gruppo;
- 10 anni di attività su un totale di 12 anni in aziende convenzionate

Pensionamento anticipato:
Aver diritto alla rendita ponte AVS di CHF 24'000.--/anno durante l'anno che precede l'età ordinaria del pensionamento AVS (pensionamento anticipato) se:
- Il diritto deve essere fatto valere almeno un anno prima all'inzio del pensionamento anticipato
- Inoltrare la dimissione nel rispetto dei termini legali o contrattuali
- 10 anni di servizio nell'azienda o nel gruppo;
- 10 anni di servizio su un totale di 12 nelle aziende convenzionate

Articolo 28

Contributi

Fondo paritetico / contributi per le spese di esecuzione / contributi per il perfezionamento

Fondazione PREVHOR:
Contributo versato dai datori di lavoro é negoziata per la durata del contratto. Per il periodo attuale: CHF 1'000'000 .-- per la formazione professionale.

Articolo 3

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

Molestie morali (mobbing) e professionali:
Per molestia morale e professionale si intende ogni comportamento unilaterale di abuso manifestato in modo grave e ripetitivo, in particolare attraverso comportamenti, parole, azioni, gesti e scritti atti a recare affronto alla personalità, alla dignità o alla salute di una persona, a mettere in pericolo il suo lavoro, ad ottenere un vantaggio professinale o a degradare in modo manifesto l'ambiente di lavoro.

Integrazione dei disabili:
Le aziende devono prendere in esame con il massimo impegno possibile ogni possibilità volta ad integrare dei disabili negli uffici e nei reparti. L'integrazione avviene tenendo conto delle capacità lavorative di ogni singola persona, in collaborazione con la commissione del personale o il delegato sindacale.

Articoli 9.1 e 10.5

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

Parità nei rapporti di lavoro:
Le aziende non possono discriminare i dipendenti in base al sesso, né direttamente né indirettamente, in particolare basandosi sul loro stato civile o sulla loro situazione familiare o, nel caso delle donne, sulla gravidanza. Il divieto di ogni forma di discriminazione si applica in particolare nelle assunzioni, nell'attribuzione dei compiti, nell'organizzazione delle condizioni di lavora, nella retribuzione, nella formazione e nel perfezionamneto professionali, nella promozione e nella rescissione dei rapporti di lavoro.
Non costituiscono forme dei discriminazione i provvedimenti adeguati volti a promuovere l'effettiva parità tra donne e uomini.

Molestie sessuali:
Per molestia sessuale si intende ogni comportamento importuno di carattere sessuale o ogni altro comportamento basato sull'appartenenza sessuale, che arrechi affronto alla dignità della persona sul suo luogo di lavoro, in particolare il fatto di proferie minacce, promettere vantaggi, imporre coercizioni o esercitare su una persona pressioni di qualisiasi tipo allo scopo di ottener da essa favori di natura sessuale.

Articoli 8 e 9.2

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

L'azienda designa un coordinatore della sicurezza. Il coordiantore della sicurezza dà impulso al processo di tutela della salute sul lavoro e consiglia la direzione e il personale nell'elaborazione e nell'applicazione dei relativi provvedimenti e comunica le direttive e le decisioni adottate dalla direzione in materia.

Articolo 10.2

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Subordinazione CCL:
Il CCL non si applica agli apprendisti. Solo le disposizioni sulle vacanze, partecipazione padronale alle spese dell'assicurazione malattia, malattia e infortunio, protezione della maternité e della famiglia nonché servizio militare sono obligatorie.
Altre disposizioni sono stipulate nello statuto degli apprendisti. Si raccomanda di applicare lo statuto degli apprendisti.

Retribuzione mensile degli apprendisti 2012 (Raccomandazione: Base salario mediano orologiero: Chf 5'942.--):
AnnoSalario
1° anno (10-15% del salario mediano orologiero)Da CHF 594.-- a CHF 891.--
2° anno (15-20% del salario mediano orologiero)Da CHF 891.-- a CHF 1'188.--
3° anno (20-25% del salario mediano orologiero)Da CHF 1'188.-- a CHF 1'485.--
4° anno (25-30% del salario mediano orologiero)Da CHF 1'486.-- a CHF 1'783.--
Si raccommanda da versare 13° mensilità.

Vacanze:
QuiVacanze
Durante 1° anno d'apprendi stato7 settimane
Dal 2° anno d'apprendi stato6 settimane
Fino al compimento del 17° anno d'età7 settimane
Fino al compimento del 20° anno d'età6 settimane
Congedo gionvanile (fino a 30 anni, per le attività giovanili extra-scolastiche, non retribuito)1 settimana

Articoli 15.3, 17, 29 (statuto degli apprendisti); Art. 329e CO; Retribuzione mensile degli apprendisti 2012

Disdetta

Termine di preavviso

Il periodo di prova dura un mese. Può essere prolungato fino a 3 mesi al massimo.

Anni di servizioTermine di preavviso
Durante 1° anno di servizio1 mese
Dal 2° anno di servizio2 mesi
Dal 10° anno di servizio3 mesi

Articolo 7.2

Protezione contro il licenziamento

Al termine del periodo di prova il dipendente non può essere licenziato nel corso:
- dei primi 56 giorni di malattia o infortunio nel 1° anno di servizio
- dei primi 112 giorni di malattia o infortunio dal 2° al 5° anno di servizio
- dei primi 180 giorni di malattia o infortunio dal 6§ anno di servizio
- dei prmi 720 giorni d'incapacità lavorativa dal 10° anno di servizio

Articolo 12.2

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

Sindacato Unia

Rappresentanza dei datori di lavoro

Convenzione padronale dell'industria orologiera svizzera

Organi paritetici

Organi d'esecuzione

Il controllo della corretta applicazione del CCL è di competenza del segretario padronale e del segretario Unia interessati.

Il controllo è istituito secondo le seguenti modalità:
- le organizzazioni padronali vigilano, mediante i propri iscritti, sull'applicazione delle disposizioni della convenzione;
- qualora il sindacato Unia si ritenga in diritto di dubitare della corretta applicazione delle disposizioni in vigore, può richiedere all'organizzazione padronale di effettuare un controllo.

Articolo 1.9

Fondo

Fondazione di previdenza e di formazione professionale delle industrie orologiera e microtecnica svizzere (PREVHOR), attività:
- emissione dei certificati
- incentivo alla formazione professionale

Articolo 3

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

Qualora il sindacato Unia richieda la partecipazione di dipendenti nella propria commissione per le trattative, nei suoi gruppi di lavoro e sotto-commissioni, nonché nelle commissioni paritetiche, il datore di lavoro concede ai dipendenti interessati i congedi necessari.
Il datore di lavoro concede altresi i congedi necessari ai dipendenti eletti alla carica di delegati alla Conferenza professionale dell'industria orologiera e all'Assemblea del settore Industria del sindacato Unia. In linea di principio tali congedi non superanno un giorno l'anno.

I suddetti congedi sono retribuiti e non possono essere detratti né dalle vacanze né dalle prestazioni previste dall'art. 324a CO e dalle corrispondenti norme della convenzione.

Articolo 5

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

Commissione del personale:
In ogni azienda che ha più di 50 dipendenti viene istituita una Commissione del personale. Il funzionamento della Commissione del personale è regolato nel regolamento della Commissione del personale. La commissione rappresenta e difende gli interessi morali e materiali dei dipendenti nei confronti della direzione, ad eccezione dei problemi e delle controversie derivanti dalle CCL. Il tempo dedicato alle sedute viene retribuito fino ad un massimo di 4 ore mensili, nella misura in cui tali sedute rientrano nel normale orario di lavoro dell'azienda.

Article 4.1 a 4.3

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

Commissione del personale:
I membri delle commissioni del personale non possono essere licenziati per motivi attinenti alla loro attività in qualità di membri della commissione, fatta eccezione per i casi di abuso.

Delegato sindacale:
Il delegato sindacale titolare e i suoi aggiunti non possono essere licenziati per motivi attinenti alla loro attività di delegati sindacali; è fatta eccezione per i casi d'abuso.

Libertà d'associazione:
La libertà d'associazione del personale è garantita. Non può essere adottato nessun provvedimento, sotto alcuna forma, nei confronti di un dipendente a causa della sua appartenenza ad un sindacato.

Articoli 1.4, 4.3.9 e 4.6

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

In caso di licenziamenti per cause economiche, di chiusura e di trasferimento d'azienda, il datore di lavoro, il segretario padronale e il segretario del sindacato Unia interessati predispongono, di comune accordo e per ogni singolo caso, im documento contenente tutti i provvedimenti economici e sociali riguardanti i dipendenti interessati e le relative misure adottate. Quando non è possibile definire le prestazioni a causa di un concordato con abbadnono dell'attivo o di un fallimento dell'azienda, i dipendenti di età pari o superiore a 55 anni hanno diritto ad un'indennità supplementare pari a 2 mesi di salario.
Qualora i licenziamenti per cause economiche siano inevitabili, le parti contraenti convengono di tenere equamente conto dei criteri siciali definiti di comune accordo. I casi di rigore saranno esaminati con particolare riguardo.

Articoli 6.3 e 6.4

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazione

EchelonInstitution responsable
1ère niveauSecrétaires compétents des parties contractantes
2ème niveauMédiateur (en dernière instance si les parties contractantes y consentent)
3ème niveauTribunal arbitral

Articles 1.9-14

Obbligo della pace

Pour prévenir les conflits sociaux préjudiciables aux intérêts du pays et des populations concernées par la présente CCT, la Convention patronale, les organisations patronales et leurs membres d’une part, le syndicat Unia et ses membres d’autre part s’abstiennent, pendant la durée de la présente convention, de tout acte propre à troubler les bonnes relations entre employeurs et travailleurs. Ils s’engagent notamment à ne pas recourir au lock-out ou à la grève, sous quelque forme que ce soit.

Article 1.3

Documenti e link  inizio pagina
» CCL delle industrie orologiera e microtechnica svizzere (2549 KB, PDF)
» CCL delle industrie orologiera e microtechnica svizzere Errata (98 KB, PDF)
» Salari minimi d'assunzione dal 1.1.2014 (non esiste in versione italiana) (209 KB, PDF)
» Salari minimi d'assunzione 2016 (non esiste in versione italiana) (220 KB, PDF)
» Salaires Apprentis 2012 / Lehrlingslöhne 2012 / Salari Apprendista 2012 (84 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
Salario usuale del ramo professionale: inizio pagina
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.4)