Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

Contratto Unia CCL per il settore della costruzione in legno

Versione del CCL

Contratto collettivo di lavoro : dal 01.01.2014
Conferimento dell’obbligatorietà generale: 01.04.2014 - 31.12.2017

Criterio di selezione (51 su 51)

Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Sovraregionale

Ramo professionale

Carpenteria

Responsabile del CCL

Giuseppe Reo / Kaspar Bütikofer

Numero di occupati assoggettati

Circa 13'000 (2009)

Numero di aziende assoggettate

1'700 (2011)

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

Vale per tutta la Svizzera, eccezion fatta per i Cantoni FR, GE, VD, VS, NE, JU e Giura bernese.

Articolo 1

Campo d'applicazione aziendale

Si applica al settore delle costruzioni in legno (ramo carpenteria). Appartengono al settore le imprese di carpenteria, parti di imprese e gruppi di montaggio attivi nella produzione, nel montaggio o nella riparazione di lavori di costruzione in legno (lavori di carpenteria e prefabbricati industriali in legno). Sono incluse le seguenti attività:
– costruzione artigianale di pavimenti, pareti e tetti in legno
– elementi prefabbricati in legno;
– lavorazione artigianale del legname;
– produzione artigianale di strutture portanti in legno;
– produzione artigianale di impianti di isolamento termico in legno;
– produzione artigianale di rivestimenti esterni ed interni in legno;
– produzione artigianale di scale in legno e trattamenti di superfici su strutture portanti e rivestimenti in legno.

Articolo 2.a

Campo d'applicazione personale

Si applica a tutti i collaboratori e collaboratrici occupati nelle aziende o nelle parti di aziende in conformità all’articolo 2; fondamentalmente a tutte le categorie di collaboratori (compresi gli apprendisti). Esclusi: dirigenti o quadri di livello superiore che detengono gli stessi poteri decisionali.

Articolo 3

Campo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generale

L’obbligatorietà generale fa stato per tutto il territorio svizzero, ad eccezione dei cantoni Friburgo, Vaud, Vallese, Neuchâtel, Ginevra, Giura e Giura bernese.

Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale

Campo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni di carattere obbligatorio generale sono applicabili ai datori di lavoro e ai lavoratori del settore delle costruzioni in legno (ramo carpenteria). Appartengono al settore le imprese di carpenteria, parti di imprese e gruppi di montaggio attivi nella produzione e nel montaggio o nella produzione e nella riparazione di lavori di costruzione in legno (lavori di carpenteria e prefabbricati industriali in legno). Sono incluse le seguenti attività:
– costruzione artigianale di pavimenti, pareti e tetti in legno;
– elementi prefabbricati in legno;
– lavorazione artigianale del legname;
– produzione artigianale di strutture portanti in legno;
– produzione artigianale di impianti di isolamenti termici in legno;
– produzione artigianale di rivestimenti esterni ed interni in legno;
– produzione artigianale di scale in legno e trattamenti di superfici su strutture portanti e rivestimenti in legno.
Le imprese o parti di imprese che eseguono esclusivamente le seguenti prestazioni non rientrano nel campo d’applicazione:
– Produzione e/o vendita di legno segato;
– Produzione e/o montaggio di doppifondi e pavimenti vuoti;
– Produzione e/o posa di pavimenti in legno.
Non sono assoggettate nemmeno le imprese o parti di imprese che producono e vendono prodotti puramente commerciali come prodotti di segheria, materiale piallato, legno da costruzione incollato, pannelli in legno incollati, elementi di costruzione per pavimenti, pareti e tetti. Nel caso di produzione e montaggio dei prodotti citati vale il capoverso 2.

Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale

Campo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni di carattere obbligatorio generale sono applicabili a tutti i lavoratori occupati nelle imprese o nelle parti di imprese in conformità al capoverso 2, quali apprendisti ai sensi della legge sulla formazione professionale, aiuto carpentieri, addetti alla lavorazione del legno CFP, carpentieri AFC, capisquadra, capi carpentieri, tecnici SSS del legno, ingegneri SUP del legno, maestri carpentieri, personale commerciale, stagisti in formazione e collaboratori con un impiego di breve durata, quali scolari e studenti.

Sono esclusi i quadri iscritti nel registro di commercio come dirigenti o come mandatari e i collaboratori che, in virtù delle modalità di assunzione, detengono ampie competenze direttive e decisionali (membri della direzione). Il personale di pulizia non è assoggettato.

Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

Nella misura in cui il contratto non viene disdetto entro 6 mesi dal suo decadimento, si proroga automaticamente di un altro anno.

Articolo 59a

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

Commissione paritetica nazionale costruttori in legno
Schaffhauserstrasse 315
8050 Zurigo
044 360 37 70
www.spbh.ch
info@spbh.ch

Unia:
Theres Benz
044 295 15 28
theres.benz@unia.ch

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Il salario minimo è costituito dai seguenti fattori: salario di base, indice salariale, funzione al momento dell’assunzione, perfezionamento e esperienza nella funzione. A questi fattori si aggiunge un premio di produzione variabile.

Salari di base/base di calcolo:
Salario mensile minimo comprensivo di premio di produzione versato omogeneamente per ogni lavoratore, in base agli anni di esperienza nella funzione (Tabella salariale 1; in seguito: 1° valore: in caso di esperienza inferiore ad un anno, 2° valore: a partire da 10 anni di esperienza)

Categoria di collaboratoriSalario mensile (a partire dal 1° gennaio 2014; dichiarato d’obbligatorietà generale a partire dal 1° aprile 2014)
Aiuto carpentiereda CHF 3'851.-- a CHF 4'890.--
Addetto/Addetta alla lavorazione del legno CFPda CHF 3'500.-- a CHF 4'890.--
Carpentiere AFCda CHF 4'391.-- a CHF 5'431.--
Caposquadra (senza perfezionamento prof.)da CHF 4'839.-- a CHF 5'878.--
Caposquadra (con perfezionamento prof.)da CHF 5'151.-- a CHF 6'190.--
Capo carpentiere (senza perfezionamento prof.)da CHF 5'498.-- a CHF 6'538.--
Capo carpentiere (con perfezionamento prof.)da CHF 5'810.-- a CHF 6'849.--
Tecnico del legno SSSda CHF 6'138.-- a CHF 7'178.--
Ingegnere SUP del legnoda CHF 6'813.-- a CHF 7'852.--
Maestro carpentiereda CHF 6'590.-- a CHF 7'629.--
Impiegata/o di commercio AFCCHF 4'121.--
Tutti gli altri dipendenti del settore commercialeCHF 3'900.--

Cfr. anche Tabella salariale 2: determinazione dei salari minimi nel modello di premio di produzione.

ApprendistiSalario mensile (a partire dal 1° gennaio 2014)
Apprendista carpentiere: 1° anno di apprendistatoCHF 750.--
Apprendista carpentiere: 2° anno di apprendistatoCHF 980.--
Apprendista carpentiere: 3° anno di apprendistatoCHF 1'330.--
Apprendista carpentiere: 4° anno di apprendistatoCHF 1'700.--
Apprendista adetto/adetta alla lavorazione del legno: 1° anno di apprendistatoCHF 700.--
Apprendista adetto/adetta alla lavorazione del legno: 2° anno di apprendistatoCHF 900.--

Articoli 24-28; appendici 1+2; tabella salariale 2014

Aumento salariale

2014 (dichiarato d’obbligatorietà generale a partire dal 1° aprile 2014):
Per alcune categorie di collaboratori i salari minimi sono aumentati dello 0.5%.

Per informazione:
Adeguamenti del salario minimo determinati dai partner contrattuali entro e non oltre il 30.9 per l’anno seguente.
Gli adeguamenti dell’importo del premio di produzione aziendale vengono stabiliti ogni tre anni con decorrenza dal 30.9. dell’anno in corso.

Articoli 29 e 30; accordo aggiuntivo 2014

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

I lavoratori hanno diritto alla tredicesima mensilità (salario medio mensile o supplemento pari all’8.33% del salario percepito nel corso dell’anno civile).

Articolo 31

Assegni per i figli

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Superamento del saldo delle ore flessibili (100 ore al massimo): compensazione con una maggiorazione di tempo pari al 25% (in via eccezionale maggiorazione salariale).
Straordinari: possibili unicamente in un ambito ristretto e ai sensi delle prescrizioni vincolanti della legge sul lavoro.

Articoli 17-19

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Tipo di lavoroSupplemento
Lavoro serale (20.00-23.00)maggiorazione temporale (in via eccezionale maggiorazione salariale) 25%
Lavoro notturno temporaneo (23.00-06.00)maggiorazione salariale 50% (escluso il lavoro a turni)
Lavoro in giorno di sabatomaggiorazione salariale o temporale 25%
Lavoro domenicale (Sa 17.00 - Lu 05.00) / lavoro festivo (00.00-24.00)maggiorazione 50%

Articoli 21 e 22

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Il lavoro a turni deve essere definito d’accordo con i lavoratori. I modelli aziendali di lavoro a turni devono essere sottoposti per verifica alla Commissione paritetica professionale svizzera (CPPS).

L’orario di lavoro giornaliero ridotto di 8 ore è compensato da una maggiorazione in termini di tempo pari al 5%.
Lavoro notturno (23.00-06.00): ulteriore maggiorazione in termini di tempo pari al 10%

Articolo 23

Rimborso spese

Tipo di speseIndennità
ColazioneCHF 10.--
PranzoCHF 18.--
CenaCHF 18.--
PernottamentoCHF 75.--
Forfait giornalieri (vitto + pernottamento)CHF 121.--
Uso aziendale di vettura privata per kmCHF -.60/km

Articolo 34 e Appendice 4

Altri supplementi

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

Orario di lavoro normale annuale = 2'190 ore (sulla base della media settimanale di 42 ore, e sulla media giornaliera di 8.4 ore), orario di lavoro flessibile possibile da 37.5 a 47.5 o da 37.5 a 45 ore.

Personale addetto al settore commerciale: orario di lavoro normale settimanale di 42 ore.

L’orario di lavoro annuo (compreso tempo di viaggio) è equiparato per il personale di stabilimento e di cantiere.

Articolo 12; Appendice 4

Vacanze

Categoria di etàVacanzeIndennità di vacanza
Fino al compimento del 20° anno di età/ in caso di apprendistato (indipendentemente dalla loro età)6 settimane13.04%
Fino al compimento del 50° anno di età5 settimane10.64%
A partire dal 51° anno di età6 settimane13.04%

Articolo 14

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

OccasioneGiorni compensati
Proprio matrimonio1 giorno
Nascita di un figlio3 giorni
Matrimonio di un figlio1 giorno
Trasloco, massimo una volta l’anno1 giorno
Cura di figli malati3 giorni
Decesso del coniuge o convivente, dei figli propri o figliastri, dei genitori3 giorni
Decesso dei fratelli2 giorni
Decesso dei nonni, dei suoceri, del genero o della nuora1 giorno

Articolo 32

Giorni festivi retribuiti

Vedi tabella dei giorni festivi retribuiti

Appendice 5

Congedo di formazione

Al massimo 5 giorni l’anno.

Articolo 10

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Malattia:
Il datore di lavoro ha l’obbligo di stipulare a favore dei collaboratori un’assicurazione d’indennità giornaliera per malattia: al massimo 1 giorno di carenza a carico del lavoratore, assicurazione d’indennità giornaliera, 80% del salario lordo, 730 indennità giornaliere totali.
Premi suddivisi al 50% tra datore di lavoro e collaboratori. In caso di sospensione delle prestazioni assicurative (per un massimo di 30 giorni), il datore di lavoro versa l’80% del salario durante il periodo di sospensione.

Infortunio:
Secondo le disposizioni LAINF, i premi per l’assicurazione contro gli infortuni professionali sono sostenuti dal datore di lavoro, per l’assicurazione contro gli infortuni non professionali dai collaboratori.

Articoli 37 e 38

Congedo maternità / paternità / parentale

Congedo paternità: 3 giorni

Articolo 32

Servizio militare / civile / di protezione civile

Tipo di servizioCelibi senza persone a carico (% del salario)Coniogati o celibi con persone a carico (% del salario)
Scuola reclute50%80%
Militare in ferma continuata durante l’istruzione di base50%80%
Quadro militare in ferma continuata durante l’istruzione di base generale50%80%
Militare in ferma continuata, servizio normale, prime 4 settimane100%100%
Militare in ferma continuata, servizio normale, a partire dalla 5. settimana50%80%
Quadro militare in ferma continuata durante il servizio di avanzamento, prime 4 settimane100%100%
Quadro militare in ferma continuata durante il servizio d’avanzamento, a partire dalla 5a settimana50%80%
Servizio normale, prime 4 settimane (SIF/CR)100%100%
Servizio normale, a partire dalla 5a settimana (SIF/CR)50%80%

Servizio normale: anché il servizio di protezione civile, i corsi di monitori Gioventù e Sport, i corsi per monitori di giovani tiratori e il servizio civile

Articolo 33; appendice 7

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Contributi

Fondo paritetico / contributi per le spese di esecuzione / contributi per il perfezionamento

Fondo di applicazione:
I datori di lavoro e i lavoratori vi versano ognuno un contributo pari allo 0.6% dell’importo salariale soggetto alla detrazione SUVA.

Per le aziende straniere e per i loro collaboratori i contributi vengono calcolati sulla base dell’importo salariale lordo versato per il lavoro svolto e sono pari in totale all’1.2%, con un minimo di CHF 20.-- per ogni mese civile iniziato.

Per i collaboratori organizzati nelle organizzazioni dei lavoratori contraenti e per i datori di lavoro organizzati nell’associazione Holzbau Schweiz, rimborso pari al massimo allo 0,5% dell’importo salariale soggetto alla detrazione SUVA o pari al massimo all’80% del contributo associativo.

Articolo 53

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

In linea di principio si riconoscono diplomi e certificati di formazione equiparati rilasciati all’estero. In caso di controversia decide la CPNCL ed in ultima istanza i tribunali competenti

.

Il datore di lavoro deve vegliare affinché tra i collaboratori regni un clima di rispetto reciproco e di tolleranza, che escluda pregiudizi e discriminazioni a causa del sesso, dell’etá, della provenienza, dell’etnia, delle tendenze sessuali, della lingua, della posizione sociale, dello stile di vita, delle convinzioni religiose, filosofiche o politiche oppure a causa di menomazioni fisiche, mentali o psichiche e che precluda disturbi e danni alla salute. Per prevenire il mobbing, le aziende instaurano una cultura della comunicazione aperta e senza timori.

Articoli 4 e 8

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

Il datore di lavoro deve vegliare affinché tra i collaboratori regni un clima di rispetto reciproco e di tolleranza, che escluda pregiudizi e discriminazioni a causa del sesso, dell’etá, della provenienza, dell’etnia, delle tendenze sessuali, della lingua, della posizione sociale, dello stile di vita, delle convinzioni religiose, filosofiche o politiche oppure a causa di menomazioni fisiche, mentali o psichiche e che precluda disturbi e danni alla salute. Per prevenire il mobbing, le aziende instaurano una cultura della comunicazione aperta e senza timori.

Articolo 8

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

I datori di lavoro si impegnano a rispettare le norme legali relative alla sicurezza sul lavoro e alla tutela della salute, la cui base legale è costituita dalla legge sul lavoro, dalla relativa ordinanza 3, dalla legge sull’assicurazione contro gli infortuni, dalle relative ordinanze e dalle raccomandazioni del settore Holzbau Schweiz.

Collaboratori devono osservare diligentemente le disposizioni concernenti la sicurezza sul lavoro e sulla tutela della salute, che si basano sulla legge sul lavoro, sulla relativa ordinanza 3, sulla legge sull’assicurazione contro gli infortuni, sulle relative ordinanze e sulle raccomandazioni del settore della costruzione in legno in Svizzera non ché sui regolamenti specifici dell’azienda.

Articoli 8 e 9

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Subordinazione al CCL:
Gli apprendisti sottostanno alle disposizioni del CCL.

Vacanze:
- Fino al compimento del 20° anno di età/ apprendisti: 6 settimane
- Congedo giovanile (fino a 30 anni, per volontariato nell’ambito delle attività giovanili, senza diritto allo stipendio): 5 giorni di formazione supplementari



ApprendistiSalario mensile (a partire dal 1° gennaio 2014)
Apprendista carpentiere: 1° anno di apprendistatoCHF 750.--
Apprendista carpentiere: 2° anno di apprendistatoCHF 980.--
Apprendista carpentiere: 3° anno di apprendistatoCHF 1'330.--
Apprendista carpentiere: 4° anno di apprendistatoCHF 1'700.--
Apprendista adetto/adetta alla lavorazione del legno: 1° anno di apprendistatoCHF 700.--
Apprendista adetto/adetta alla lavorazione del legno: 2° anno di apprendistatoCHF 900.--


Articoli 3 e 14a; CO 329e, articoli 24-28; appendici 1+2; tabella salariale 2014

Disdetta

Termine di preavviso

Periodo di prova 3 mesi, mediante accordo scritto può essere ridotto per un massimo di 2 mesi.

Durata dell'impiegoTermine di disdetta
Durante il periodo di prova5 giorni di lavoro per il termine di una settimana
1° anno di servizio1 mese
2°-9° anni di servizio2 mesi
Dal 10° anno di servizio3 mesi

Articoli 6 e 7

Protezione contro il licenziamento

Se i lavoratori sono impediti, totalmente o parzialmente, a prestare servizio a causa di malattia o infortunio, il rapporto di lavoro non può essere interrotto: per 30 giorni nel 1° anno di servizio; per 90 giorni dal 2° al 5° anno di servizio e dal 6° anno di servizio in poi o al compimento del quarantacinquesimo anno di età durante il periodo in cui il lavoratore beneficia di un’indennità giornaliera. (Il versamento dell’indennità giornaliera è regolato all’art. 37).

In caso di malattia o di infortunio del lavoratore insorti durante il periodo di disdetta la scadenza del termine di preavviso si interrompe nel seguente modo ai sensi dell’art. 336c cpv. 2 CO: per 30 giorni nel 1° anno di servizio; per 90 giorni dal 2° al 5° anno di servizio e per 180 giorni dal 6° anno di servizio.

Non è permesso il licenziamento di membri eletti dalle rappresentanze del personale, di membri della commissione di negoziazione del CCL, di membri delle commissioni paritetiche, di consigli di fondazione di una cassa pensioni aziendale o del settore, nonché di rappresentanti sindacali precedentemente annunciati e designati a questo scopo, per azioni legate allo svolgimento di queste attività. Valgono inoltre le disposizioni di cui agli art. 336 fino a 336b del Codice delle obbligazioni svizzero.

Articolo 7

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

Sindacato Unia
Syna – Sindacato interprofessionale
Quadri dell’edilizia Svizzera
SIC Svizzera

Rappresentanza dei datori di lavoro

Associazione svizzera costruttori in legno (Holzbau Schweiz)

Organi paritetici

Organi d'esecuzione

La Commissione Paritetica Nazionale Costruttori in Legno (CPNCL) è composta da 22 membri. I seggi sono suddivisi in maniera paritetica tra organizzazioni padronali e organizzazioni dei collaboratori.

La comune realizzazione, esecuzione e imposizione delle disposizioni del CCL Costruzione in legno, la gestione del fondo di applicazione costruzione in legno e l’esecuzione di ulteriori compiti delegati dai partner sociali o dallo Stato.

Articoli 42 e 43

Fondo

Fondo di applicazione

Articolo 53

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

Basi per la partecipazione dei collaboratori: con riferimento alla legge sulla partecipazione, alla legge sulla fusione e al CO.

Articolo 11

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

Non è permesso il licenziamento di membri eletti dalle rappresentanze del personale, di membri della commissione di negoziazione del CCL, di membri delle commissioni paritetiche, di consigli di fondazione di una cassa pensioni aziendale o del settore, nonché di rappresentanti sindacali precedentemente annunciati e designati a questo scopo, per azioni legate allo svolgimento di queste attività. Valgono inoltre le disposizioni di cui agli art. 336 fino a 336b del Codice delle obbligazioni svizzero.

Articolo 7

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

Basi per la partecipazione dei collaboratori: con riferimento alla legge sulla partecipazione, alla legge sulla fusione e al CO.

Articolo 11

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazione

LivelloInstituzione responsabile
1° livelloProcedura di mediazione tra le parti contraenti
2° livelloCommissione Paritetica Nazionale Costruttori in Legno (nomina di un mediatore)
3° livelloProcesso civile, Foro competente Zurigo


Articoli 56 e 57

Obbligo della pace

Vige l'obbligo assoluto di favorire la pace sociale.

Atricolo 62b.

Documenti e link  inizio pagina
» Decreto del Consiglio federale che conferisce obbligatorietà generale
» Commissione Paritetica Nazionale Costruttori in Legno - CPNCL
» Schweizerische Paritätische Berufskommission Holzbau - SPBH
» GAV für das Holzbaugewerbe 2013 (1916 KB, PDF)
» Zusatzvereinbarung Holzbau 2014 (142 KB, PDF)
» Lohntabelle Holzbau 2014 (23 KB, PDF)
» CCL per il settore della costruzione in legno 2013 (2310 KB, PDF)
» Accordo aggiuntivo 2014 al CCL costruzione in legno (90 KB, PDF)
» Tabella salariale 2014 CCL costruzione in legno (24 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
Salario usuale del ramo professionale: inizio pagina
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.2)