Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

Contratto Unia CCL per Gessatori, stuccatori, montatori a secco, plafonatori e intonacatori TI

Versione del CCL

Sceglierne uno

Contratto collettivo di lavoro Conferimento dell’obbligatorietà generale

Criterio di selezione (51 su 51)

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCLRamo professionaleResponsabile del CCLNumero di occupati assoggettatiNumero di aziende assoggettate

Campi di applicazione

Informazioni sintetiche sul campo d'applicazioneCampo d'applicazione geograficoCampo d'applicazione aziendaleCampo d'applicazione personaleCampo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generaleCampo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga 

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica 
Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Cantonale

Ramo professionale

Pittori e gessatori

Responsabile del CCL

Igor Cima

Numero di occupati assoggettati

1'390 (2014), 1'036 (2011)

Numero di aziende assoggettate

246 (2014), ca. 200 (2011)

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

Le disposizioni del presente contratto collettivo di lavoro (CCL) sono valevoli su tutto il territorio del cantone Ticino.

Articolo 1.1

Campo d'applicazione aziendale

Il presente CCL fa stato per tutte le imprese:
a) che eseguono lavori di gessatura, stuccatura, intonacatura, isolazione termica di facciate, montaggio di soffitti ribassati di ogni genere e costruzioni di elementi a secco (prefabbricati);
b) di intermediazione e di collocamento di personale attivo nei lavori menzionati alla lettera a);
c) straniere operanti in Svizzera e che eseguono lavori menzionati alla lettera a);
d) generali che eseguono lavori menzionati alla lettera a) del presente articolo.

Articolo 1.2

Campo d'applicazione personale

Il presente CCL fa stato per i lavoratori (apprendisti compresi) delle imprese menzionate all’art. 1.2., indipendentemente dal tipo di retribuzione e dal luogo di assunzione.

Il presente CCL non vale per:
a) i quadri dirigenti;
b) il personale amministrativo;
c) il personale tecnico non direttamente impegnato nell’esecuzione dei lavori sui cantieri.

Articoli 1.3 e 1.4

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

Se non verrà disdetto entro 3 mesi prima della scadenza da una delle parti (mediante lettera raccomandata) si riterrà tacitamente rinnovato alle stesse condizioni per un altro anno.

Articolo 40.3

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

COMMISSIONE PARITETICA CANTONALE DELL'EDILIZIA E DEI RAMI AFFINI
Casella Postale 1220/1319
Viale Portone 4
6500 Bellinzona
091 821 10 60
info@cpcedilizia.ch
www.cpcedilizia.ch

Unia Ticino:
Igor Cima
091 862 12 44
igor.cima@unia.ch

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Salari minimi dal 2017:
Classe salarialeDescrizioneSalario orarioSalario mensile
1. CapoCHF 31.10CHF 5'483.--
2. Gessatore con qualifica AFCCHF 29.60CHF 5'166.--
3. Gessatore senza qualificaCHF 28.60CHF 4'992.--
4. Intonacatore o plafonatoreCHF 27.10CHF 4'779.--
5. Lavoratore con esperienza professionale / CFPCHF 25.40CHF 4'420.--
6. ManovaleCHF 24.60CHF 4'296.--
7a. Giovani lavoratori AFCdal mese successivo al conseguimento dell’attestato fino alla fine dell’anno civile successivoCHF 25.40CHF 4'419.60
7b. Giovani lavoratori AFCil secondo anno civile successivo a quello del conseguimento dell’attestatoCHF 26.40CHF 4'593.60
7c. Giovani lavoratori AFCil terzo anno civile successivo a quello del conseguimento dell’attestatoCHF 27.40CHF 4'767.60
7d. Giovani lavoratori AFCil quarto anno civile successivo a quello del conseguimento dell’attestatoCHF 28.60CHF 4'976.40
8a. Giovani lavoratori CFPdal mese successivo al conseguimento dell’attestato fino alla fine dell’anno civile successivoCHF 22.--CHF 3'828.--
8b. Giovani lavoratori CFPil secondo anno civile successivo a quello del conseguimento dell’attestatoCHF 23.--CHF 4'002.--
8c. Giovani lavoratori CFPil terzo anno civile successivo a quello del conseguimento dell’attestatoCHF 24.--CHF 4'176.--
9. Apprendisti AFC1. anno di tirocinioCHF 975.--
9. Apprendisti AFC2. anno di tirocinioCHF 1'355.--
9. Apprendisti AFC3. anno di tirocinioCHF 1'940.--
9. Apprendisti CFP1. anno di tirocinioCHF 700.--
9. Apprendisti CFP2. anno di tirocinioCHF 1'000.--


Appendice 2

Categorie salariali

1. Capo:
Lavoratore qualificato che è riconosciuto come capo dal datore di lavoro o che ha conseguito la maestria federale

2. Gessatore con qualifica AFC:
Lavoratore qualificato con attestato federale di capacità o attestato estero riconosciuto come equivalente dalla CPC

3. Gessatore senza qualifica:
Lavoratore con conoscenza ed esperienza professionale maturata in CH. Lavoratore che precedentemente era stato assegnato a questa categoria salariale. In caso di cambiamento di posto di lavoro il lavoratore mantiene l'assegnazione a questa categoria

4. Intonacatore o plafonatore:
Lavoratore con conoscenza ed esperienza professionale maturata in CH. Lavoratore che precedentemente era stato assegnato a questa categoria salariale. In caso di cambiamento di posto di lavoro il lavoratore mantiene l'assegnazione a questa categoria

5. Lavoratore con esperienza professionale / CFP:
Lavoratore con conoscenze professionali di base maturate in Svizzera. Lavoratore che può dimostrare di avere almeno 36 mesi di lavoro nella categoria salariale "manovale". In caso di cambiamento di posto di lavoro il lavoratore mantiene l'assegnazione a questa categoria. Per i lavoratori in classe 6 già in forza alle ditte prima dell’entrata in vigore del CCL e con 24 mesi d’esperienza, il passaggio è previsto al 1° gennaio 2018

6. Manovale:
Lavoratore senza qualifica e senza esperienza professionale

Appendice 2

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

I lavoratori ricevono une tredicesima mensilità (8.3%).

Articolo 34

Assegni per i figli

Conformemente alla legge cantonale

Articolo 33

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Ore straordinarie: supplemento del 25%

Articolo 24

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Tipo di lavoroSupplemento
Lavoro festivo (17.00 del sabato alle 05.00, rispettivamente 06.00 in inverno del lunedì)supplemento salariale del 100%
Giorni festivi infrasettimanali riconosciuti (dalle 00.00 alle 24.00)supplemento salariale del 100%

Per il lavoro notturno, ritenuto tale quello fra le ore 20.00 e le ore 06.00, il supplemento salariale da corrispondere è del 50%.

Articolo 24

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Rimborso spese

Viene introdotta un’indennità forfetaria in funzione della distanza dalla sede dell’azienda al cantiere, omnicomprensiva sia del tempo di viaggio che del rimborso pasto secondo i seguenti parametri:

Tratta semplice di percorso stradale in kmIdennità giornaliera in CHF
0-40 kmCHF 15.--
40-60 kmCHF 20.--
Oltre i 60 kmCHF 30.--

Trasferte con l’auto privata del lavoratore che superano (andata e ritorno) i 20 km, sono a carico del datore di lavoro in ragione di cts. 60 al km.

A tutti i lavoratori invitati a lavorare in località tanto distanti da non permettere loro di rincasare la sera, si rimborseranno le spese effettive di vitto ed alloggio e quelle di viaggio.


Articolo 25

Altri supplementi

Indennità di intemperie: 80% del salario base

Articolo 26

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

2'088 ore annuali: minimo 37.5 ore settimanali, massimo 42.5 ore settimanali; durante tutto l’anno è obbligatoria la settimana lavorativa di 5 giorni (lunedì - venerdì)

Articolo 21

Vacanze

Categoria d'etàLavoratore a salario mensileLavoratore a salario orario
A partire dal compimento del 20° anno di età fino al compimento del 50° anno di età25 giorni10.63% del salario minimo
Fino al compimento del 20° anno di età, gli apprendisti e dopo il compimento del 50° anno di età30 giorni13.3% del salario minimo

Articolo 27.1

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

OccasioneGiorni compensati
Visita di reclutamentomassimo 3 giorni
Riconsegna dell’equipaggiamento militare1 giornata
Nascita di un figlio1 giornata
Decesso nella famiglia del lavoratore (moglie e figli)3 giornate
Decesso di fratelli, sorelle, genitori e suoceri2 giornate
Matrimonio1 giornata
Trasloco della propria economia domestica (una volta l’anno; se il rapporto di lavoro non è disdetto)1 giornata

Articolo 29

Giorni festivi retribuiti

Ai lavoratori dovrà essere versata un’indennità del 3,5% sul salario lordo a titolo di compenso per i giorni festivi infrasettimanali.

Giorni festivi infrasettimanali indennizzati:
S. Giuseppe; Lunedì di Pasqua; 1° maggio; Lunedì di Pentecoste; Corpus Domini; SS. Pietro e Paolo; 1° agosto e Ognissanti

Articolo 28

Congedo di formazione

Per i corsi di aggiornamento e di perfezionamento il lavoratore ha diritto a tre giorni di congedo pagato all’anno.

Art. 39

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Malattia:
Indennità giornaliera dell'80% del salario, dopo al massimo due giorni di carenza, per 720 giorni nell'arco di 900 giorni consecutivi. In caso di tubercolosi o di poliomielite: per 1400 giorni entro 7 anni consecutivi.
Premi: sopportati dall'impresa e dal lavoratore in ragione della metà.

Infortuni:
I giorni di carenza della SUVA devono essere pagati dal datore di lavoro nella misura dell’80% del guadagno assicurato (conformemente alla legge).Articoli 31 e 32

Congedo maternità / paternità / parentale

Congedo in caso di nascita di un figlio: 1 giornata.

Articolo 29

Servizio militare / civile / di protezione civile

Scuola reclute:
ChiIndennità
Per celibi50%
Per sposati o celibi con persone a carico80%
Altri servizi militari, servizio civile o servizio di protezione civile obbligatori:
CheIndennità
Durante 4 settimane per tutti i militi100%
Durante altri servizi militari, servizio civile o servizio di protezione civile obbligatori dalla 5a settimana in avanti:
ChiIndennità
Per celibi50%
Per sposati o celibi con persone a carico80%

Nel caso che le indennità legali previste dal regolamento concernente l’indennità ai militi per la perdita di guadagno eccedono quelle corrisposte dal datore di lavoro ai termini dell’art. 30 cpv. 1 CCL, queste spettano al lavoratore.

Articolo 30

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

C'è il prepensionamento a 62 anni (contratto collettivo per il pensionamento anticipato nel ramo del completamento delle costruzioni romando (CCPA; conferisce obligatorietà generale); RESOR; cfr. www.resor.ch).

Contributi

Fondo paritetico / contributi per le spese di esecuzione / contributi per il perfezionamento

Contributo professionale:
ChiMontante
Datori di lavoro5 ‰ dei salari versati durante l’anno precedente, ritenuta una tassa minima di CHF 20.--

Il datore di lavoro è obbligato a trattenere sul salario del lavoratore il contributo professionale dell’1% del salario sottoposto ai premi AVS (tredicesima compresa). Sottostanno a questo obbligo anche i lavoratori al beneficio dell’AVS e gli apprendisti non ancora assoggettati ai premi AVS.

ChiFondo di applicazioneFondo per la formazione professionaleTotale
Lavoratori attivi in ditta associate all’ATMG e firmatarie del CCL (apprendisti compresi)0.7%0.3%1.0%
Lavoratori attivi in ditte non firmatarie del CCL (apprendisti compresi)0.7%0.7%


Articolo 11.1

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

ai sensi del leggeArticolo 14

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

Articolo 15

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Subordinazione CCL:
Gli apprendisti sono subordinati al contratto.

Protezione del lavoratore
Il datore di lavoro istruisce in modo adeguato i lavoratori, in particolare gli apprendisti, sulla sicurezza sul lavoro.

Vacanze fino al compimento del 20° anno di età:
Per lavoratori al salario mensilePer i lavoratori a salario orario
30 giorni13.04% del salario base x ore + indennità per i giorni festivi infrasettimanali + supplementi salariali


Salari minimi:
Anno di tirocinioSalario mensile
Apprendisti 1. anno di tirocinioCHF 975.--
Apprendisti 2. anno di tirocinioCHF 1'355.--
Apprendisti 3. anno di tirocinioCHF 1'940.--

Articolo 1.3, 15.4, 27.1; Appendice 2.3

Disdetta

Termine di preavviso

Anni di servizioPeriodo di preavviso
Periodo di prova (2 mesi, massimo: 3 mesi)5 giorni
Primo anno di servizioun mese
Nel secondo e fino al nono anno di servizio2 mesi
Dal decimo anno di servizio3 mesi

Articolo 38

Protezione contro il licenziamento

Principio: è esclusa la disdetta del rapporto di lavoro dopo il periodo di prova da parte del datore di lavoro con riserva degli artt. 38 cpv. 3 lett. b) e c) del presente CCL, fintantoché il lavoratore ha diritto a prestazioni dell’assicurazione indennità giornaliera di malattia o dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni.

Indennità giornaliera di malattia e rendita di invalidità: qualora il lavoratore percepisca, oltre all’indennità giornaliera di malattia, una rendita di invalidità, il rapporto di lavoro potrà essere disdetto, nel rispetto dei normali termini, a partire dalla data di diritto alla rendita di invalidità.

Malattia dopo la disdetta: se il lavoratore si ammala dopo l’intimazione della disdetta, ne verrà sospesa la scadenza, ai sensi dell’art. 336c, cpv. 2 del CO. Se la causa della malattia è riconducibile ad una patologia preesistente conosciuta ed intervenuta nei 12 mesi precedenti la «ricaduta», la disdetta è sospesa fintantoché il lavoratore ha diritto a prestazioni dell’assicurazione indennità giornaliera in caso di malattia.

Infortunio dopo la disdetta: se il lavoratore subisce un infortunio dopo aver ricevuto la disdetta, la scadenza del termine di disdetta verrà sospesa fintanto che l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni verserà le prestazioni di indennità giornaliera.

Articolo 38.3

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

Sezioni UNIA del Ticino
Organizzazione Cristiano-Sociale del Cantone Ticino

Rappresentanza dei datori di lavoro

l’Associazione Ticinese dei Mastri Gessatori e Plafonatori – ATMG&P

Organi paritetici

Organi d'esecuzione

Commissione Paritetica Cantonale (CPC):
- Costituzione: 4 rappresentanti e da 2 supplenti dell’Associazione Ticinese Mastri Gessatori e da 4 rappresentanti e da 2 supplenti delle organizzazioni sindacali
- Compiti: applicare e far rispettare le disposizioni previste dal CCL, interpretare le disposizioni contrattuali, conciliare le divergenze di opinioni e risolvere le controversie relative al CCL; esecuzione dei controlli

Articoli 4, 5 e 7

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazione

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Obbligo della pace

Pace assoluta del lavoro ai sensi del Codice svizzero delle Obbligazioni (CO)Articolo 3

Cauzione

Ammontare della cauzione:
- CHF 10’000.-- per lavori la cui somma durante l'anno civile è di entità inferiore o uguale a di CHF 20’000.--
- CHF 20’000.-- per lavori la cui somma durante l'anno civile è di entità superiore a CHF 20’000.--
- nessuna cauzione per mandati inferiore a CHF 1’000.-- per anno civile

Utilizzo della cauzione:
Soddisfare i diritti comprovati dalla CP ai fini della copertura delle pene convenzionali e dei costi di controllo e procedural e ai fini del pagamento del contributo al Fondo paritetico.

Svincolo della cauzione:
Quando il datore di lavoro ha cessato definitivamente (di fatto e di diritto) l’attività lavorativa nel settore del gesso e dell’intonacatura in Cantone Ticino o in caso di aziende e lavoratori distaccati, al massimo sei mesi dopo la conclusione dell’incarico in Cantone Ticino. La cauzione viene svincolata nel caso che tutte le condizioni sono soddisfatte (siano stati versati i contributi al Fondo paritetico e la CPC non costati una violazione dei diritti dei lavoratori previsti dal CCL).

Articolo 12; appendice 1 (cauzione)

Documenti e link  inizio pagina
» Decreto che conferisce obbligatorietà generale
» CCL per gessatori, stuccatori, montatori a secco, plafonatori e intonacatori TI 2017 (453 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
Salario usuale del ramo professionale: inizio pagina
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.2)