Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

Contratto Unia CCL nel ramo svizzero della tecnica della costruzione

Versione del CCL

Sceglierne uno

Contratto collettivo di lavoro Conferimento dell’obbligatorietà generale

Tutta la Svizzera salvo i Cantoni Ginevra, Vaud e Vallese nella misura in cui aderiscano ad un altro CCL concluso dalle parti contraenti.

*Articolo 3.1*
Tutta la Svizzera salvo i Cantoni Ginevra, Vaud e Vallese nella misura in cui aderiscano ad un altro CCL concluso dalle parti contraenti.

*Articolo 3.1*
Tutta la Svizzera salvo i Cantoni Ginevra, Vaud e Vallese nella misura in cui aderiscano ad un altro CCL concluso dalle parti contraenti.

*Articolo 3.1*
Tutta la Svizzera salvo i Cantoni Ginevra, Vaud e Vallese nella misura in cui aderiscano ad un altro CCL concluso dalle parti contraenti.

*Articolo 3.1*

Criterio di selezione (51 su 51)

Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Sovraregionale

Ramo professionale

Tecnica della costruzione (riscaldamento, climatizzazione, ventilazione, lattoniera, impianti sanitari)

Responsabile del CCL

Aldo Ferrari / Romy Boss

Numero di occupati assoggettati

17'365 (2014), 18'445 (2013)

Numero di aziende assoggettate

2'800 (2014 e 2013)

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

Tutta la Svizzera salvo i Cantoni Ginevra, Vaud e Vallese nella misura in cui aderiscano ad un altro CCL concluso dalle parti contraenti.

Articolo 3.1

Campo d'applicazione aziendale

Le disposizioni contrattuali sottoposte alla dichiarazione di forza obbligatoria si applicano a tutti i datori di lavoro e ai dipendenti delle aziende di istallazione e di servizio nei rami del riscaldamento,
della climatizzazione, della ventilazione, della costruzione di tubazioni/canalizzazioni, dei lattonieri e degli installatori sanitari.
Sono escluse le aziende di produzione e commercio purché la fornitura, il montaggio e la manutenzione siano limitati esclusivamente a prodotti e componenti forniti sotto il loro marchio oppure da essi stessi costruiti.
Le disposizioni sottoposte alla dichiarazione di forza obbligatoria concernenti le condizioni di lavoro e salario in conformità con la legge federale sui lavoratori distaccati in Svizzera e con gli art. 1 + 2 della relativa ordinanza si applicano anche ai datori di lavoro con sede all’estero o al di fuori del campo di applicazione territoriale definito sopra, come pure ai loro lavoratori, ammesso che svolgano lavori all’interno del campo di applicazione.
Alcune disposizioni valgono anche per le aziende di collocamento e prestito di personale, ammesso che esse prestino personale ad aziende assoggettate al CCL o alla Dichiarazione di obbligatorietà generale.

Articolo 3.2

Campo d'applicazione personale

- Il CCL si applica a tutti i lavoratori occupati presso un datore di lavoro vincolato allo stesso,
- ai dipendenti occupati nella pianificazione, nella preparazione o nell’organizzazione del lavoro, come pure al personale tecnico, purché siano membri di un sindacato convenzionato e non abbiano concordato espressamente altre regole in un contratto di lavoro individuale.
Sono esclusi:
- I familiari dei titolari di aziende,
- i quadri di grado superiore, a partire da quello di capo reparto, ai quali sottostà del personale
o che svolgono funzioni dirigenziali,
- il personale commerciale,
- dipendenti che svolgono prevalentemente attività nell’ambito della pianificazione tecnica, della progettazione o della calcolazione,
- gli apprendisti.

Articoli 3.3 e 3.4

Campo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generale

L’obbligatorietà generale è applicabile su tutto il territorio svizzero, eccettuati i
Cantoni di Ginevra, Vaud e Vallese.

Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale

Campo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni contrattuali dichiarate d’obbligatorietà generale si applicano direttamente a tutti i datori di lavoro e a tutti i dipendenti delle aziende di istallazione, di riparazione e di servizio che operano all’interno o all’involucro degli edifici nei rami professionali seguenti:
a) lattoneria/involucro degli edifici;
b) impianti sanitari incl. tubazioni e condotte d’opera;
c) riscaldamento;
d) climatizzazione/raffreddamento;
e) ventilazione;
f) istallazione di impianti fotovoltaici nella tecnica della costruzione (inclusa tubatura/allacciamento senza istallazione 220 V dei singoli elementi tra di loro; condutture a livello del tetto e all’/nell’edificio fino all’allacciamento agli altri impianti tecnici della costruzione per gli impianti fotovoltaici).

Sono escluse le aziende di produzione e commercio, purché la fornitura, il montaggio e la manutenzione siano limitati esclusivamente a prodotti e componenti forniti di propria fabbricazione, nonché aziende specializzate nelle tecniche del freddo.

Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale

Campo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni contrattuali dichiarate d’obbligatorietà generale si applicano direttamente a tutti i datori di lavoro e a tutti i dipendenti delle aziende di istallazione, di riparazione e di servizio che operano all’interno o all’involucro degli edifici nei rami professionali seguenti:
a) lattoneria/involucro degli edifici;
b) impianti sanitari incl. tubazioni e condotte d’opera;
c) riscaldamento;
d) climatizzazione/raffreddamento;
e) ventilazione;
f) istallazione di impianti fotovoltaici nella tecnica della costruzione (inclusa tubatura/allacciamento senza istallazione 220 V dei singoli elementi tra di loro; condutture a livello del tetto e all’/nell’edificio fino all’allacciamento agli altri impianti tecnici della costruzione per gli impianti fotovoltaici).

Sono altresì esclusi:
a. I familiari dei titolari di aziende;
b. Non sono sottoposti al presente CCL i quadri di grado superiore, a partire dai capi reparto e capi montaggio, ai quali sottostà del personale o che svolgono funzioni dirigenziali.
c. Il personale commerciale.
d. I dipendenti che svolgono prevalentemente attività nell’ambito della pianificazione tecnica, della progettazione o della calcolazione.

Per le persone in formazione, dall'inizio del tirocinio 2014 si applicano i seguenti articoli del CCL: articolo 25 "Durata del lavoro", articolo 31 "Giorni festivi", articolo 34 "Assenze giustificate" e articolo 40 "Indennità di fine anno".

Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

Se nessuna delle parti lo revoca, il CCL rimane in vigore per un altro anno.

Articolo 19.4

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

Commissione Paritetica Nazionale (CPN) per il ramo svizzero della tecnica della costruzione
Weltpoststrasse 20
Casella postale 272
3000 Berna 15
031 350 22 65
www.cpn-tecnicadellacostruzione.ch
gebaeudetechnik@plk.ch

Unia:
Romy Boss
031 350 23 54
romy.boss@unia.ch

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Salari base dal 1.1.2014 (dichiarato d’obbligatorietà generale a partire dal 1° febbraio 2014):
Categoria di collaboratoriEsperienzaSalario mensileSalario orario
Montatore 11° anno dopo l‘apprendistatoCHF 4'000.--CHF 23.08
3° anno dopo l‘apprendistatoCHF 4'300.--CHF 24.81
5° anno dopo l‘apprendistatoCHF 4'700.--CHF 27.12
Montatore 2a (nuovo)1° anno dopo l‘apprendistatoCHF 3'800.--CHF 21.93
2° anno dopo l‘apprendistatoCHF 3'900.--CHF 22.50
3° anno dopo l‘apprendistatoCHF 4'050.--CHF 23.37
4° anno dopo l‘apprendistatoCHF 4'300.--CHF 24.81
Montatore 2b (vecchio 2a)1° anno dopo l‘apprendistatoCHF 3'650.--CHF 21.06
2° anno dopo l‘apprendistatoCHF 3'800.--CHF 21.93
3° anno dopo l‘apprendistatoCHF 3'950.--CHF 22.79
4° anno dopo l‘apprendistatoCHF 4'150.--CHF 23.95
Montatore 2c (vecchio 2b)1° anno di servizioCHF 3'550.--CHF 20.48
2° anno di servizioCHF 3'650.--CHF 21.06
3° anno di servizioCHF 3'750.--CHF 21.64
4° anno di servizioCHF 3'900.--CHF 22.50

Articolo 39; Appendice 8; accordo 2014

Categorie salariali

Montatore 1:
Dipendenti in possesso di un attestato di capacità svizzero (AFC) o di un attestato estero equivalente, in grado di lavorare in modo autonomo.
Montatore 2a:
Dipendenti con attestato federale di capacità per un'attività artigianale in un ramo della lavorazione del metallo.
Montatore 2b:
Dipendenti con certificato federale di formazione pratica (CFP) nel ramo della tecnica della costruzione.
Montatore 2c:
Dipendenti semi-qualificati, non autonomi, senza attestato di capacità svizzero, che sono in grado di eseguire lavori semplici dietro istruzioni e hanno compiuto i 20 anni d’età.

Articolo 39.3; appendice 8 CCL

Aumento salariale

2015:
Congelamento dei salari (alcun accordo con riferimento ai salari effettivi e i salari minimi rimangono invariati)

2014 (dichiarato d’obbligatorietà generale a partire dal 1° aprile 2014):
Aumento generale di CHF 50.-- al mese (hanno diritto a questo
adeguamento i lavoratori già assunti con contratto fisso presso l’azienda prima del 1° luglio 2013). Gli aume nti salariali dovuti agli adeguamenti dei salari minimi dal 2014, nonché quelli accordati dal 1° gennaio 2013, possono essere conteggiati con questo adeguamento salariale generale.
Salari minimi: nuovi.

A titolo informativo:
Le parti contraenti stabiliscono di riunirsi ogni anno in settembre per concordare - sulla base del rincaro del mese di agosto, secondo l’indice nazionale dei prezzi al consumo - eventuali adeguamenti salariali la cui entrata in vigore è fissata per l’inizio dell’anno successivo.

Articolo 41.1; accordi 2014 e 2015

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

Il dipendente riceve un’indennità del 100% del salario medio mensile.

Articolo 40

Assegni per i figli

Conformemente alle disposizioni cantonali vigenti in materia

Articolo 47.2

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Il lavoro straordinario viene compensato unicamente se è stato ordinato dal datore di lavoro.

Compensazione se possibile in tempo: altrimenti supplemento salariale del 25%.

Articolo 42; Regolamento relativo alle ore supplementari per i lavoratori temporanei (a prestito)

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Orario di lavoroOrarioSupplemento
Domeniche e giorni festivi00:00-24:00100%
Lavoro serale, purché si siano lavorate più di 8 ore durante il giorno20:00-23:0025%
Lavoro notturno occasionale durante meno di 25 notti per anno civile23:00-06:0050%
Lavoro notturno regolare o periodico durante 25 notti o più per anno civile23:00-06:00Compensazione di tempo equivalente al 10%

Articolo 43

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Servizio di picchetto:
– Lavoro domenicale e nei giorni festivi: 100%
– Lavoro notturno (ore 23.00 – 06.00): 50%

Articolo 43.4

Rimborso spese

Assunzione di tutte le spese che derivano dall’esecuzione del lavoro e, nel caso in cui il dipendente è occupato in lavori fuori sede, anche quelle necessarie alla sua sussistenza, se il luogo di lavoro esterno si trova al di fuori di un raggio di 10 km oppure al di fuori di un’area con un raggio di circa 10 km

.

Supplemento per il pranzo: CHF 15.--
Uso dell’auto privata: CHF -.60/km

Articoli 44 e 45; Appendice 8; accordo 2014

Altri supplementi

Per lavori che causano gravi inconvenienti, in particolare lavoro particolarmente pericoloso, con eccessiva sporcizia, in circostanze straordinarie, servizio di picchetto, ecc., possono essere concordate ulteriori indennità da versare caso per caso.

Articolo 46.1

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

Durata annuale del lavoro lorda 2014: 2'088 ore
40 ore settimanale

Articolo 25; accordo 2014

Vacanze

Categoria d'etàNumero di giorni di vacanze
Fino a 20 anni compiuti27 giorni
20-49 anni25 giorni
50-54 anni27 giorni
55-60 anni28 giorni
61-65 anni30 giorni

Articolo 29.1

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

OccasioneGiorni compensati
Matrimonio2 giorni
Matrimonio di un flglio1 giorno
Nascita di un figlio1 giorno
Decesso del coniuge, di un figlio, di un genitore del lavoratore3 giorni
Decesso di nonni, suoceri, genero, nuora, fratello o sorella, se vivevano nella stessa economia domestica3 giorni
Decesso di nonni, suoceri, genero, nuora, fratello o sorella, se non vivevano nella stessa economia domestica1 giorno
Riforma militare, giornata d’informazione per l’arruolamento1 giorno
Fondazione o trasloco della propria economia domestica, purché non sia legato ad un cambiamento di datore di lavoro, al massimo una volta all’anno1 giorno
Cura di membri malati della famigliafino a 3 giorni

Articolo 34

Giorni festivi retribuiti

Al massimo 9 giorni festivi federali o cantonali all’anno sono, purché cadano in un giorno lavorativo; Fissazione in base alle disposizioni legali federali e cantonali

Artcolo 31

Congedo di formazione

Congedo per il perfezionamento professionale 3 giorni all‘anno
Perfezionamento per esperti, membri di commissioni di vigilanza nel campo della formazione professionale, dipendenti che accessoriamente sono occupati quali istruttori d’apprendisti: un giorno supplementare all’anno

Articoli 23 e 24

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Malattia:
L‘80% del salario, durante 720 giorni nello spazio di 900 giorni consecutivi, è coperto dall’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia, partecipazione dei lavoratori ai premi assicurativi: 50%

Infortunio:
Assicurazione contro gli infortuni presso la SUVA. Il datore di lavoro si assume l’80% del salario per il giorno dell’infortunio e i due giorni successivi, che non sono coperti dalla SUVA.
Infortunio non professionale: premi a carico del lavoratore.

Articoli 49.1, 50.1 e 52.3

Congedo maternità / paternità / parentale

Le prestazioni di maternità prescritte dalla LAMal vengono versate in aggiunta all’assicurazione maternità a livello federale.

Congedo paternità:1 giorno

Articoli 34 et 50.1

Servizio militare / civile / di protezione civile

Servizio militare, servizio civile e protezione civile:

Scuola reclute:
ChiIndemnità
Per le persone che prestano servizio e non hanno figli50% del salario
Per chi presta servizio ed ha figli80% del salario
Durante gli altri periodi di servizio obbligatorio: fino ad un massimo di 4 settimane per anno civile100% del salario

Per gli ulteriori periodi di servizio:
ChiIndemnità
Per chi presta servizio80% del salario
Per i militari in ferma continuata per un periodo di 300 giorni, purchè essi continuino a lavorare presso lo stesso datore di lavoro per almeno altri 6 mesi dopo la fine del servizio militare80% del salario

Articolo 55.2

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

Allo scopo di proteggere i dipendenti più anziani da licenziamenti con motivazioni economiche e da sovraccarichi fisici, il dipendente e il datore di lavoro possono prendere accordi, basandosi su questo CCL, per un pensionamento flessibile. Il pensionamento flessibile è possibile dal compimento del 58° anno d’età.

Per il cantone Ticino:
C'è il prepensionamento a 62 anni (contratto collettivo per il pensionamento anticipato nel ramo del completamento delle costruzioni romando (CCPA; conferisce obligatorietà generale); RESOR; cfr. www.resor.ch).

Articolo 33

Contributi

Fondo paritetico / contributi per le spese di esecuzione / contributi per il perfezionamento

ChiContribuzione
LavoratoriCHF 25.--
Datori di lavoroCHF 25.-- per ogni lavoratore assoggettato al CCL + un contributo base forfetario di CHF 240.-- l’anno o CHF 20.-- al mese

Articolo 20.3

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

L’integrazione dei lavoratori stranieri va incoraggiata. Sono proibite dichiarazioni ed azioni che possono provocare e incoraggiare sentimenti xenofobi.

Articolo 21

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

L’integrità personale dei dipendenti dev’essere protetta. Occorre evitare qualsiasi azione o dichiarazione che potrebbe ledere la loro dignità. I dipendenti devono contribuire al mantenimento di un clima di reciproco rispetto e fiducia atto ad evitare ogni abuso, sopruso, molestia sessuale e mobbing.

Articolo 21

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

Principio: Datore di lavoro e dipendente applicano in comune le misure d’igiene e di prevenzione degli infortuni.

Igiene e prevenzione degli infortuni, obblighi del datore di lavoro:
- Adottare tutte le misure necessarie alla salvaguardia della vita e della salute del dipendente
- Regolare l’andamento del lavoro in modo da preservare i dipendenti dagli infortuni, dalle malattie e dall’affaticamento eccessivo.
- Informare i dipendenti

Igiene e prevenzione degli infortuni, obblighi del dipendente:
- Assecondare il datore di lavoro
- Itilizzare conformemente alle istruzioni le infrastrutture destinate alla salvaguardia della sicurezza e della salute

Articolo 22

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Per le persone in formazione, dall'inizio del tirocinio 2014 si applicano i seguenti articoli del CCL: articolo 25 "Durata del lavoro", articolo 31 "Giorni festivi", articolo 34 "Assenze giustificate" e articolo 40 "Indennità di fine anno".

Vacanze:
- Vacanze per dipendenti fino a 20 anni: 27 giorni
- Congedo giovanile (dipendenti con meno di 30 anni, per lavoro attività giovanili volontarie): 5 giorni di vacanze supplementari



Raccomandazioni (per contratti di apprendistato conclusi nel 2014):
FormazioneAnno di apprendistatoSalario mensile (senza gratifica)Salario orario (senza gratifica)
Formazione di 3 o 4 anni con CFC (certificato federale di capacità)1° anno di apprendistatoCHF 750.--CHF 4.33
2° anno di apprendistatoCHF 900.--CHF 5.19
3° anno di apprendistatoCHF 1'100.--CHF 6.35
4° anno di apprendistatoCHF 1'300.--CHF 7.50
Apprendistato supplementare1° annoCHF 1'650.--CHF 9.52
2° annoCHF 1'950.--CHF 11.25
Addetto/a alla tecnica della costruzione con CFP (certificato federale di formazione pratica)1° anno di apprendistatoCHF 600.--CHF 3.46
2° anno di apprendistatoCHF 800.--CHF 4.62
Formazione supplementare CFC (certificato federale di capacità)1° annoCHF 1'000.--CHF 5.77
2° annoCHF 1'200.--CHF 6.92


Articolo 3.4 e 29; Articolo 2: conferimento del carattere obbligatorio generale; CO 329e; raccomandazione indennità per giovani in formazione 2014*

Disdetta

Termine di preavviso

Anni di servizioPeriodo di preavviso
Durante il periodo di prova (1 mese; max. 3 mesi, tramite accordo)7 giorni
Nel 1° anno di servizio1 mese
Dal 2° al 9° anno di servizio2 mesi
Dal 10° anno di servizio3 mesi

Articoli 59, 60 e 61

Protezione contro il licenziamento

Dopo il tempo di prova, il datore di lavoro non può disdire il rapporto di lavoro:
- dopo il decimo anno di servizio durante il periodo in cui il dipendente beneficia delle indennità per perdita di salario dell’assicurazione malattia e infortuni obbligatoria (720 giorni), nella misura in cui egli è inabile al lavoro al 100% a causa di infortunio o malattia.

Articolo 63

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

Sindacato Unia
Sindacato Syna

Rappresentanza dei datori di lavoro

Associazione svizzera e del Liechtenstein della tecnica della costruzione (suissetec)

Organi paritetici

Organi d'esecuzione

I contratti complementari regionali, cantonali e/o locali, devono definire:
a) le competenze;
b) il numero dei membri;
c) l’organizzazione
della Commissione Paritetica.

Commissione Paritetica (CP)
I compiti particolari delle Commissioni Paritetiche sono:
a) la cura delle buone relazioni fra le parti contraenti;

b) tassazione (cioè riscossione, amministrazione, richiamo e ricorso alle vie legali) dei contributi delle spese di applicazione secondo le istruzioni della CPN;
c) l’organizzazione, se necessario, di manifestazioni comuni;
d) l’esame delle questioni che le vengono presentate
– dalle parti contraenti
– dalle sezioni
– dalla CPN;

e) esecuzione di controlli dei libri paga e dei cantieri, inclusi i rapporti di controllo, secondo le istruzioni della CPN;
f) garanzia dell’esecuzione della CCL secondo le istruzioni della
CPN;
g) determinazione ed incasso di costi di controllo, (...), di spese processuali e di sanzioni contrattuali;
h) promozione del perfezionamento professionale;
i) applicazione di misure nell’ambito della sicurezza sul lavoro;
k) decizione, nei casi particolari, in merito al mancato rispetto
delle regole riguardanti i salari minimi secondo l’art. 39.2 CCL
e delle disposizioni della CPN in base all’art. 11.4 lit. h) CCL;
l) (...).

Alle commissioni paritetiche è consentito intraprendere ogni provvedimento necessario ai fini dell’applicazione ed esecuzione della presente convenzione, inclusa la rappresentanza davanti a un tribunale, ammesso che tali provvedimenti siano approvati, generalmente o singolarmente, dalla CPN.
Se in un cantone o in una regione non esiste una CP, compete alla CPN assumerne le funzioni.
Inoltre si può adire la CP per la conciliazione delle parti in caso di
controversie relative al contratto individuale di lavoro. Le domande di conciliazione devono essere inviate in forma scritta e
con l’indicazione delle motivazioni al presidente, rispettivamente
al segretariato della CP.

Commissione Paritetica Nazionale (CPN)
La CPN ha quali compiti:
a) di vigilare sull’applicazione e sull’esecuzione di questo CCL;
b) di promuovere la collaborazione fra le parti;

c) di promuovere il perfezionamento professionale;
d) di emanare tutti i regolamenti necessari all’applicazione del
CCL. La CPN può delegare questo compito alla CP;
e) di occuparsi delle trattative salariali conformemente agli art.
39 e 41 CCL;

f) di occuparsi delle trattative per il CCL;

g) di designare la cassa incaricata dell’incasso e della fatturazione (ovvero riscossione, amministrazione, richiamo e ricorso alle vie legali) dei contributi alle spese d’applicazione e dei contributi base;
h) di decidere, nei casi particolari, in merito al mancato rispetto delle regole riguardanti i salari minimi secondo l’art. 39.2 CCL;
i) di emanare le istruzioni organizzative ed amministrative per le commissioni paritetiche relative alla tassazione dei contributi alle spese d’esecuzione e dei contributi base;
k) di giudicare e decidere in caso di divergenze di opinione e di controversie tra le parti contraenti, risp. tra le loro sezioni, riguardanti l’applicazione e l’interpretazione di disposizioni del presente CCL o di una delle appendici che ne sono parte integrante;

l) di determinare e di incassare i costi di controllo, (...), i costi processuali e le sanzioni contrattuali;
m) di giudicare in materia di assoggettamento di un datore di lavoro alla Convenzione;
n) di trattare i problemi sottoposti dalle commissioni paritetiche, purché essi
– escano dal quadro dell’azienda
– si riferiscano all’interpretazione del CCL
– siano di interesse generale;
o) di occuparsi di qualsiasi altro problema o compito che le venga sottoposto.

La CPN ha il diritto di effettuare, oppure di far effettuare da terzi, in caso di sospetti fondati, controlli presso i datori di lavoro in merito all’applicazione della Convenzione.

Articoli 10 e 11

Fondo

Fondo per il finanziamento dei compiti della CPN

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

Oltre ai 3 giorni per il perfezionamento, 1 giorno supplementare per dipendenti che detengono una funzione accessoria presso le associazioni firmatarie il CCL, per partecipare all’assemblea dei delegati del settore.

Articolo 24

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

In base alla legge federale sull’informazione e la consultazione dei lavoratori
nelle imprese (Legge sulla partecipazione)

Articolo 14

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

In questi casi è indispensabile evitare o almeno cercare di ridurre le difficoltà sociali ed economiche per i dipendenti. A tale scopo si possono consultare i rappresentanti delle parti contraenti.

Articolo 68

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazione

Tra le parti contraenti:
LivelloInstituzione responsabile
1° livelloCommissione paritetica nazionale
2° livelloTribunale arbitrale


All’interno dell’azienda:
LivelloInstituzione responsabile
1° livelloCommissione paritetica
2° livelloCommissione paritetica nazionale
3° livello

Tribunale arbitrale


Articolo 9

Obbligo della pace

Le parti contraenti si impegnano a rispettare la pace assoluta del lavoro.

Articolo 4

Cauzione

Ammontare della cauzione:
- CHF 10'000.-- per le somme superiori a CHF 20’000.--
- CHF 5'000.-- in caso di somme per mandati fra i CHF 2’000 franchi e 20'000.-- per anno civile
- nessuna cauzione per mandati inferiore a CHF 2’000.-- per anno civile
Utilizzo della cauzione:
Copertura delle sanzioni contrattuali, le spese di controllo e di procedura e dei contributi alle spese di applicazione e il contributo di base ai sensi dell’articolo 20 CCL.
Svincolo della cauzione:
Quando il datore di lavoro ha cessato definitivamente (di fatto e di diritto) l’attività lavorativa nel ramo della tecnica della costruzione del carattere obbligatorio generale o in caso di aziende e lavoratori distaccati, minimo sei mesi dopo l’ultimazione dell’opera oggetto del contratto d’appalto. La cauzione viene svincolata nel caso che tutte le condizioni sono soddisfatte (p. es. assenza di contributi professionali scoperti o vertenze aperte).

Art. 20; Allegato 6: Articoli 1, 2, 4 e 7

Documenti e link  inizio pagina
» Decreto del Consiglio federale che conferisce obbligatorietà generale
» Commissione Paritetica Nazionale (CPN) per il ramo svizzero della tecnica della costruzione
» CCL nel ramo svizzero della tecnica della costruzione 2014 (1772 KB, PDF)
» Accordo 2014 tecnica della costruzione (15 KB, PDF)
» Accordo 2015 tecnica della costruzione (13 KB, PDF)
» Regolamento relativo alle ore supplementari per i lavoratori temporanei (a prestito) (14 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.4)