Servizio-CCL.ch
Servizio-CCL.ch Logo Unia

Contratto Unia CCL per l’industria svizzera dei prodotti in calcestruzzo

Versione del CCL

Contratto collettivo di lavoro : dal 01.02.2018
Conferimento dell’obbligatorietà generale: 01.07.2018 - 31.12.2019

Criterio di selezione (51 su 51)

Dettagli CCL conformemente al criterio di selezioneinizio pagina

Panoramica del CCL

Dati di base

Tipo di CCL

Tutta la Svizzera

Ramo professionale

Industria/Prefabbricazione beton

Responsabile del CCL

Chris Kelley

Numero di occupati assoggettati

2'090 (2017)

Numero di aziende assoggettate

56 (2017)

Campi di applicazione

Campo d'applicazione geografico

Fa stato per tutto il territorio svizzero.

Campo d'applicazione aziendale

È applicabile a tutte le aziende dell’industria dei prodotti in calcestruzzo e degli elementi prefabbricati in calcestruzzo.

Articolo 1

Campo d'applicazione personale

È applicabile a tutti i datori di lavoro assoggettati al CCL e ai loro collaboratori, eccettuati i lavoratori con funzioni direttive e il personale tecnico e amministrativo.

Articolo 1

Campo d'applicazione geografico con carattere obbligatorio generale

L’obbligatorietà generale fa stato per tutto il territorio svizzero.

Dichiarazione di obbligatorietà generale: Articolo 2

Campo d'applicazione aziendale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni del contratto collettivo dichiarato di obbligatorietà generale sono applicabili ai datori di lavoro che realizzano prodotti in calcestruzzo a base di cemento o resine sintetiche o elementi prefabbricati in calcestruzzo, e ai loro lavoratori, indipendentemente tipo di rimunerazione.

Sono eccettuati:
a. i lavoratori che rivestono funzioni direttive;
b. il personale amministrativo;
c. il personale tecnico.

Dichiarazione di obbligatorietà generale: Articolo 2

Campo d'applicazione personale con carattere obbligatorio generale

Le disposizioni del contratto collettivo dichiarato di obbligatorietà generale sono applicabili ai datori di lavoro che realizzano prodotti in calcestruzzo a base di cemento o resine sintetiche o elementi prefabbricati in calcestruzzo, e ai loro lavoratori, indipendentemente tipo di rimunerazione.

Sono eccettuati:
a. i lavoratori che rivestono funzioni direttive;
b. il personale amministrativo;
c. il personale tecnico.

Per i costruttori di prefabbricati apprendisti, si applicano le disposizioni CCL elencate qui di seguito: Articoli 4B (tredicesima mensilità), 5 (vacanze) e 15 (contributo per le spese di esecuzione).

Dichiarazione di obbligatorietà generale: Articolo 2

Durata della convenzione

Proroga contrattuale automatica / clausola di proroga

Se il contratto non viene disdetto da una delle parti contraenti al più tardi due mesi prima della scadenza, si intende rinnovato con le stesse condizioni di disdetta.

Articolo 24

Informazioni

Informazioni / indirizzo per l'ordinazione / Commissione paritetica

Commissione professionale paritetica per l’industria svizzera dei prodotti in calcestruzzo
c/o AGEMA Beratung GmbH
Im Bruppach 15
8703 Erlenbach
044 991 11 51

Unia:
Bruno Tanner
031 350 22 72
bruno.tanner@unia.ch

Condizioni di lavoro

Salario e componenti salariali

Salari / salari minimi

Il salari minimi per i lavoratori di età superiore ai 19 anni e con piena capacità lavorativa à partire dal 1° gennaio 2017 (dichiarato d’obbligatorietà generale a partire dal 1° maggio 2017)
Categoria di collaboratoriSalario mensile
Lavoratori/trici qualificati/eCHF 4'350.--
Lavoratori/trici semiqualificati/eCHF 4'150.--
Lavoratori/trici non qualificati/e*CHF 4'000.--
*In caso di nuova assunzione, nel primo anno di servizio il salario puô essere ridotto di CHF 200.--

Ai/alle lavoratori/trici viene corrisposto un salario mensile. La base di calcolo è
data da 182.5 ore mensili.

Articolo 4; accordo salariale 2017

Aumento salariale

2018 (dichiarato d’obbligatorietà generale a partire dal 1.7.2018):
Adeguamento salariale generale: a tutti i/le lavoratori/trici sottoposti/e al CCL viene concesso un aumento salariale di CHF 5.-- mensili. I datori di lavoro che hanno concesso, a decorrere dal 1° gennaio 2018, un aumento generale del salario possono computarlo sull'aumento salariale conformemente.

A titolo informativo:
Trattative annuali tra le parti contraenti.

Articolo 4; convenzione addizionale 2018

Indennità di fine anno / tredicesima mensilità / gratifica / premio per anzianità di servizio

I lavoratori e le lavoratrici hanno diritto ad una tredicesima mensilità (8.33% del salario totale percepito). Anche le apprendiste e gli apprendisti hanno diritto a percepire la tredicesima mensilità.

Articolo 4B

Assegni per i figli

Regolamentazione corrispondente almeno alle disposizioni federali
Articolo 4D

Supplementi salariali

Lavoro straordinario / ore supplementari

Il lavoro straordinario deve essere compensato con tempo libero il più presto possibile. Se non può essere compensato nell’arco di un anno, ha luogo il pagamento senza supplemento.

Dopo aver ascoltato la commissione di fabbrica, il datore di lavoro stila un piano di lavoro ed informa i collaboratori/le collaboratrici nel caso in cui la compensazione entro un anno non sia possibile.

Lavoro straordinario ordinato: supplemento pari al 25% sotto forma di denaro o di tempo libero. Anche se non può essere compensato entro un anno.

Articolo 3; Integrazione 2006 al CCL

Lavoro notturno / lavoro al fine settimana / lavoro serale

Lavoro di sabato: indennizzo del 25% (in denaro o tempo libero) a partire dalla prima ora, a condizione che nella settimana in questione siano già state prestate 5 giornate di lavoro normali. I supplementi per il lavoro di sabato e quelli per il lavoro straordinario non possono essere cumulati.

Articolo 3; Integrazione 2006 al CCL

Lavoro a turni / servizio di picchetto

Supplemento CHF 1.20 all’ora per il lavoro a due turni

Articolo 4C

Rimborso spese

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Orario di lavoro e giorni liberi

Orario di lavoro

Il normale orario di lavoro settimanale è di 42 ore distribuite su 5 giorni, corri-spondenti a una giornata lavorativa di 8,4 ore. Questo orario di lavoro giornaliero previsto vale anche per il calcolo dei giorni di assenza (vacanze, festività, malattia, infortunio ecc.). Per i/le lavoratori/trici che lavorano a turni si applica il piano dei turni approvato dalle autorità.

Articolo 2

Vacanze

CategoriaGiorni di vacanza
fino a 20 anni compiuti (valido anche per gli/le apprendisti/e)30 giorni
a partire dal 1° anno die servizio25 giorni
dopo 15 anni die servizio nell'azienda27.5 giorni
dopo il compimento del 50° anno di età30 giorni

Articolo 5

Giorni di congedo retribuiti (assenze)

OccasioneGiorni compensati
Matrimonio1 giorno
Nascita di un figliogiorni
Decesso del coniuge, del compagno, dei genitori o di un figlio3 giorni
Decesso di fratelli, nonni o suoceri1 giorno
Trasloco1 giorno
Militare, ispezione, reclutamento½ giornata
Se la partecipazione richiede più di mezza giornata, viene indennizzato il tempo necessario fino ad un massimo di una giornata.

Articolo 7 e accordo salariale 2017

Giorni festivi retribuiti

Tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori, compresi quelli che lavorano a turni, hanno diritto a 9 giorni festivi retributi in conformità agli usi locali o alle disposizioni legislative., se questi cadono in un giorno di lavoro.

Articolo 6

Congedo di formazione

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Indennità per perdita di guadagno

Malattia / infortunio

Il datore di lavoro deve stipulare un'assicurazione collettiva d'indennità giornaliera in caso di malattia per i/le lavoratori/trici sottoposti/e al presente contratto. Le disposizioni assicurative devono rispettare le seguenti prescrizioni minime:

– l'indennità giornaliera assicurata è pari ad almeno l'80 %l del salario (tredicesima mensilità compresa);
– il tempo di attesa per beneficiare delle prestazioni previste dall'assicurazione di indennità giornaliera è minimo di 2 giorni e massimo di 60 giorni;
– le prestazioni devono essere concesse conformemente a quanto previsto dall'articolo 72 LAMal, vale a dire, per una o più malattie, durante almeno 720 giorni compresi nell'arco di 900 giorni consecutivi; qualora l'indennità giornaliera sia ridotta in seguito a sovrindennizzo, l'assicurato ha diritto al controvalore di 720 indennità giornaliere complete; i termini per beneficiare dell'indennità giornaliera si prolungano in funzione della riduzione;
– in caso di maternità l'indennità giornaliera dell'assicurazione maternità va integrata in modo tale da raggiungere l'importo delle prestazioni previste dall'articolo 74 LAMal; tali prestazioni non devono essere computate nella durata massima di fruizione;
– gli assicurati che escono dal contratto collettivo hanno in ogni caso diritto al trasferimento nell'assicurazione individuale;
– a partire da un'incapacità lavorativa del 25% l'indennità giornaliera deve essere corrisposta proporzionalmente al grado d'incapacità;
– all'insorgere di un caso che rientra nella copertura assicurativa, le prestazioni devono essere erogate indipendentemente dal proseguimento o meno del rapporto di lavoro;
– durante la fruizione dell'indennità giornaliera per malattia il/la lavoratore/trice è esonerato/a dal versamento dei premi.

I/Le lavoratori/trici contribuiscono per il 30% e il datore di lavoro per il 70% al pagamento dei premi netti effettivamente fatturati dall'assicurazione

Articolo 10

Congedo maternità / paternità / parentale

Congedo paternità: 1 giorno

Articolo 7

Servizio militare / civile / di protezione civile

Tipo di servizio% del salario
fino a 4 settimane e scuola reclute100%
dalla 5° alla 21° settimana80%

Articolo 8

Regolamentazioni in materia di pensionamento / pensionamento anticipato

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Contributi

Fondo paritetico / contributi per le spese di esecuzione / contributi per il perfezionamento

ChiContribuzione
Lavoratori/lavoratriciCHF 17.-- al mese
ApprendistiCHF 5.-- al mese
Datori di lavoroCHF 6.-- al mese per ogni collaboratore/collaboratrice soggetto/a al contratto

Articolo 15; Integrazione 2006 al CCL

Protezione del lavoro / contro la discriminazione

Disposizioni antidiscriminazione

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Parità in generale / parità salariale / conciliazione della vita professionale e familiare / molestie sessuali

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Sicurezza sul lavoro / protezione della salute

La commissione di fabrica viene informata dalla direzione dell'impresa in merito a tute le questioni concernenti i rapporti di lavoro e partecipa alla soluzione di tali questioni. In particolare possono essere discusse anche questioni relative alla prevenzione degli infortuni e alla protezione della salute.



Articolo 18

Apprendisti / dipendenti fino a 20 anni d'età

Subordinazione al CCL:
Per i/le costruttori/trici di prefabbricati apprendisti/e il CCL regola le vacanze (art.5), la tredicesima mensilità (art. 4B) e il contributo per le spese di esecuzione (art.15).

Contributo per le spese di esecuzione:
Apprendisti/e: CHF 5.-- al mese

Vacanze:
- fino a 20 anni compiuti/ Apprendisti: 30 giorni/anno
- congedo giovanile (fino a 30 anni di età, per svolgere del volontariato nel campo delle attività giovanili, senza diritto alla retribuzione): 5 giorni di formazione supplementari

Salario costruttore di prefabbricati, raccomandazione SwissBeton (ottobre 2014)
ApprendistiSalario mensile
1° anno di apprendistatoCHF 850.--
2° anno di apprendistatoCHF 1'100.--
3° anno di apprendistatoCHF 1'600.--


Anche le apprendiste e gli apprendisti hanno diritto alla tredicesima mensilità.

Articoli 4B, 5 e 15; informazione SwissBeton del 16.10.2014; CO 329a+e

Disdetta

Termine di preavviso

Durata dell'impiegoTermine di disdetta
durante il periodo di prova (2 mesi)7 giorni
nel 1° anno di servizio dopo il periodo di prova1 mese
dal 2° al 5° anno di servizio2 mesi
dal 6° anno di servizio3 mesi

Articolo 11

Protezione contro il licenziamento

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Partenariato sociale

Parti contraenti

Rappresentanza dei lavoratori

Sindacato Unia
Syna – il sindacato

Rappresentanza dei datori di lavoro

SwissBeton - Associazione per i prodotti svizzeri in calcestruzzo, Berna
Union des Fabricants de Produits en Béton de Suisse Romande, Lausanne - UFPB

Organi paritetici

Organi d'esecuzione

La Commissione professionale paritetica svolge in particolare i seguenti compiti:
a) mediazione in caso di controversie tra datori di lavoro e lavoratori/trici, risp. commissioni di fabbrica;
b) composizione delle controversie che sorgono tra le parti contraenti in merito all'interpretazione e all'applicazione del presente contratto collettivo di lavoro o al rapporto di lavoro in generale;
c)eyercizio del diritto di accertamento di violazioni contrattuali;
d) attuazione di controlli sull'osservanza del contratto collettivo di lavoro;
e) comminazione e riscossione delle pene convenzionali e addebito delle relative spese di controllo e procedura.

Articolo 20.2

Fondo

PariFonds per l’industria svizzera dei prodotti in calcestruzzo
Hauptstrasse 34a
5502 Hunzenschwil
062 823 82 23

Partecipazione

Congedo per partecipare alle attività sindacali

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Disposizioni in materia di partecipazione (commissioni aziendali, commissioni giovanili ecc.)

I lavoratori e le lavoratrici di ogni azienda hanno il diritto di costituire una commissione di fabbrica, costituita da almeno 3 membri.

La commissione di fabrica viene informata dalla direzione dell'impresa in merito a tute le questioni concernenti i rapporti di lavoro e partecipa alla soluzione di tali questioni. In particolare possono essere discusse anche questioni relative alla prevenzione degli infortuni e alla protezione della salute.



Articolo 18

Disposizioni di protezione per i delegati sindacali e i membri delle commissioni aziendali/del personale

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Misure sociali / piani sociali / licenziamenti di massa / mantenimento dei posti di lavoro

Lavoro ridotto/licenziamenti: il sindacato locale deve essere tempestivamente informato.

Articolo 11.6

Disciplina sui conflitti

Procedura di conciliazione

LivelloInstituzione responsabile
1° livello

A livello aziendale

2° livelloCommissione professionale paritetica
3° livello

Tribunale arbitrale


Articoli 20 e 22

Obbligo della pace

Le parti contraenti s'impegnano a mantenere in modo assoluto la pace del lavoro. Di conseguenza sono vietate tutte la azioni volte a turbare il rapporto di lavoro e tutte le misure di lotta quali serrate scioperi, proscrizioni, liste nere, boicottaggi e rappresaglie. L'obbligo d'osservanza della pace del lavoro vale anche per tutte le eventuali controversie che sorgono in relazione alle questioni concernenti i rapporti di lavoro non regolate dal presente contratto.
Le parti contraenti s'impegnano a non provocare in nessun modo e a non appoggiare in alcun forma azioni di disturbo, adottando anzi tutte le misure necessarie al fine di evitarle.
Se, ciononostante, si verificano azioni di disturbo che non cessano neppure su richiesta di una delle parti contraenti, entrano in vigore le disposizioni procedurali previste dall'art. 22. Per tutta la durata della procedura di fronte alle istanze menzionate dall'art. 22, le parti interessate devono tralasciare tutto quanto possa determinare une recrudescenza del conflitto.

Articolo 16

Cauzione

Nessuna disposizione imperativa o di forza obbligatoria oltre il minimo legale

Documenti e link  inizio pagina
» Decreti del Consiglio federale che conferisce obbligatorietà generale
» Convenzione addizionale 2018 (106 KB, PDF)

Esportazione inizio pagina
» Documento PDF
» Scarica file Excel
 

    Al momento il suo elenco dei preferiti non contiene alcuna versione di CCL.


Unia Home


Produktion (Version 5.4.9)